Nuoro: tre minorenni arrestati per spaccio di droga ed estorsione

Tre ragazzi minorenni sono stati arrestati a Nuoro con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e detenzione di materiale esplodente, in esecuzione delle misure emesse dal Tribunale per i minorenni

di Antonio Tore

Le indagini della Squadra Mobile erano iniziate da oltre un anno dopo la denuncia di un “cliente” della banda, vittima di estorsione.

Le indagini effettuate hanno fatto emergere una fiorente attività di spaccio di droga, in cui i ragazzi, nonostante la loro giovane età, operavano come esperti criminali, arrivando anche a porre in essere minacce verso i “clienti” che erano in ritardo con i pagamenti degli stupefacenti.

Il giro d’affari gestito dai tre ragazzi era molto ingente,  in quanto, oltre a gestire una vasta clientela tra i giovani del posto, molti dei quali minorenni, avevano la disponibilità di ingenti quantitativi di droga, soprattutto marijuana, coltivata da loro stessi stessi coltivata nelle campagne di Orgosolo.

Grazie anche ad alcuni sequestri di droga effettuati in flagranza ed ai controlli effettuati, la polizia ha acquisito le prove del traffico di stupefacenti e hanno consentito all’autorità giudiziaria di emettere i tre provvedimenti di arresto dei  quali uno in carcere e due con l’obbligo della permanenza in casa.

Le indagini e le perquisizioni  proseguono alla ricerca anche di armi e di altra droga.