Fibra Ottica in Sardegna: consultazioni con gli operatori privati per nuovi servizi in tempi brevi

Affari generali Filippo Spanu oggi si è confrontato, nella sala riunioni dell’Assessorato, nel primo degli appuntamenti in agenda, con una delegazione di Telecom guidata Giulio Di Giacomo, responsabile dei Rapporti con le Istituzioni locali

 redazione

“Abbiamo avviato il ciclo di consultazioni con gli operatori privati per assicurare in tempi brevi i nuovi servizi ad alta connettività nei Comuni in cui la rete in fibra ottica è già disponibile e pronta per essere attivata”.

Lo ha detto l’assessore agli Affari generali Filippo Spanu che oggi si è confrontato, nella sala riunioni dell’Assessorato, nel primo degli appuntamenti in agenda, con una delegazione di Telecom guidata Giulio Di Giacomo, responsabile dei Rapporti con le Istituzioni locali.

È intervenuto Salvatore Lombardo, direttore generale di Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico che realizza gli interventi per le nuove infrastrutture.

“Nei prossimi giorni – ha aggiunto Spanu – incontreremo le altre compagnie telefoniche potenzialmente interessate alla gestione delle reti. È un passaggio fondamentale in un quadro in piena evoluzione. Gli interventi, attuati con finanziamenti regionali, sono stati completati in 72 piccoli Comuni della Sardegna che diventeranno, secondo le previsioni di Infratel, 110 entro il prossimo mese di maggio e 175 entro l’estate. Siamo a buon punto ma ora occorre procedere velocemente con l’accensione della fibra. Siamo molto attenti alle esigenze del sistema scolastico, che vogliamo rendere più forte e competitivo in linea con gli investimenti già messi in campo con Iscol@, e il mondo delle imprese che ha bisogno, attraverso i nuovi servizi di connettività, di rafforzare la rete di contatti e relazioni con i   mercati esteri”.