Siti Minerari sardi: ai Comuni la loro gestione

L’assessora dell’Industria, Maria Grazia Piras, nei giorni scorsi ha fatto il punto con i Sindaci che hanno fatto richiesta di acquisizione, ricordando che importanti siti minerari sono già stati messi a disposizione e utilizzati in chiave turistica

 redazione

Passo avanti nel percorso che porterà al trasferimento definitivo dei siti minerari di interesse turistico ai Comuni in cui sono situati.

L’assessora dell’Industria, Maria Grazia Piras, nei giorni scorsi ha fatto il punto con i Sindaci che hanno fatto richiesta di acquisizione, ricordando che importanti siti minerari sono già stati messi a disposizione e utilizzati in chiave turistica. Per passare dalla situazione provvisoria attuale ad una definitiva, nella quale sia stabilito cosa competa ad ognuno degli enti coinvolti, l’iter – ferma restando la centralità del Parco stabilita con delibera di Giunta nel 2014 – prevede l’approvazione del Piano di gestione presentato dal Parco Geominerario, aggiornato dopo il confronto con Igea e il via libera del Comitato tecnico- scientifico dell’ente.

“Al Parco, ha precisato l’assessora Piras, è stata affidata dalla Giunta la gestione unitaria dei siti minerari, mentre Igea avrà la manutenzione e messa in sicurezza. Non appena il Comitato scientifico si pronuncerà, il Piano di gestione sarà approvato dalla Giunta e il percorso a cui si è lavorato in questi anni potrà dirsi definitivamente concluso”.

Contemporaneamente, secondo quanto spiegato dall’assessora ai Sindaci, si è avviato l’iter che riguarda i Cammini nell’area del Parco Geominerario: Igea ha ultimato l’analisi dei percorsi e ne ha condiviso l’esito con il Parco. Anche in questo caso, sarà l’ente a predisporre il Piano gestionale, con le attività da mettere in campo in chiave turistica e i soggetti coinvolti.

Add Comment