Massidda:  Cagliari “Scuola all’aperto Mereu,  una discarica a cielo aperto” VIDEO

Piergiorgio Massidda,  consigliere comunale di  Cagliari: “Non si può lasciare così come una discarica a cielo aperto e in abbandono un bene immobile pubblico carico di storia, è stato progettato infatti da Ubaldo Badas e aperto nel 1935 come scuola all’avanguardia nel progetto fascista di istituti all’aperto destinati a bambini gracili

redazione

Riceviamo da Piergiorgio Massidda consigliere comunale di Cagliari il seguente comunicato:

“Stamattina insieme alla commissione comunale dei Lavori Pubblici abbiamo visitato l’ex Scuola all’aperto Mereu, davanti ai Giardini Pubblici, e mi si è stretto il cuore nel vedere quella struttura vandalizzata e degradata.

Ma quello che più mi dispiace è il fatto che alcuni turisti affacciati dall’alto di viale Regina Elena abbiano visto e fotografato quella discarica a cielo aperto in una zona così centrale e battuta dai chi visita la città.

Non si può lasciare così come una discarica a cielo aperto e in abbandono un bene immobile pubblico carico di storia, è stato progettato infatti da Ubaldo Badas e aperto nel 1935 come scuola all’avanguardia nel progetto fascista di istituti all’aperto destinati a bambini gracili. Il Comune ha a disposizione 600 mila euro per il suo recupero, provenienti dall’amministrazione Floris, ma per farne ancora una asilo pubblico che, data la superficie enorme, avrebbe dei costi insopportabili. Per me e per molti consiglieri dovrebbe diventare una struttura da utilizzare a scopo turistico, parco o servizi per i cittadini. Per prima cosa bisogna fare in modo che il degrado cessi e sia cancellata quell’immagine di degrado. Quindi spendere quelle risorse non per un asilo per via dei costi alti che affronterebbe, ma per una struttura utile ai cittadini o al turismo e porre fine nel frattempo alla sua vandalizzazione: Guardate il video e ditemi se siete d’accordo con me?”

Guardate il video

Add Comment