Cagliari: una donna muore in una Casa di cura, forse per allergia a un farmaco


La donna, dopo il ricovero al Policlinico, era stata portata nella clinica San Salvatore di Cagliari. I familiari chiedono alla magistratura di accertare le cause della morte
di Antonio Tore

Una donna di 76 anni è deceduta domenica e il Magistrato ha già fatto effettuare l’autopsia per accertare le cause che hanno provocato la morte.La figlia, allertata dalla struttura sanitaria a causa del peggioramento delle condizioni di salute della madre, ha dichiarato che si sarebbe accorta che era in via di somministrazione una flebo contenente un medicinale a cui la donna era allergica.

Sempre secondo la figlia della deceduta, la circostanza sarebbe stata segnalata al momento del ricovero al Policlinico e poi riportata anche nella cartella medica di ricovero compilata al momento della sua accettazione alla casa di cura San Salvatore.

La ricostruzione della vicenda ha portato il magistrato ad iscrivere un medico nel registro degli indagati, ipotizzando il reato di omicidio colposo ma, come precisa, sempre in questi casi la Procura, si tratta di un atto dovuto nei confronti del medico.

In merito all’accaduto, la Direzione della clinica San Salvatore ha diffuso un comunicato, che riportiamo:

“Per la Clinica San Salvatore, la salute e la sicurezza dei propri pazienti e ospiti sono priorità assolute e non negoziabili. La struttura ha già fornito tutti i materiali e le informazioni necessarie alle autorità competenti e si è messa fin da subito a loro piena disposizione per una completa ricostruzione di quanto accaduto”.

 

Add Comment