Concluso il pellegrinaggio militare della Sardegna

Con la solenne celebrazione eucaristica presso la Parrocchia di San Giacomo Apostolo, officiata dall’Arcivescovo Ordinario Militare per l’Italia S.E.R. Mons. Santo MARCIANO’, unitamente all’Arcivescovo di Nuoro S.E.R. Mons. Mosè MARCIA ed ai cappellani militari isolani si è ieri concluso il pellegrinaggio militare interforze

di Antonio Tore

 

Presenti alla cerimonia i sindaci del territorio di GALTELLI, NUORO e OROSEI, del Generale Giovanni Domenico PINTUS Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna, dei comandanti regionali della Marina, dell’Aeronautica, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché delle rappresentanze di Forza Armata, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria e Guardia Forestale e di numerosi fedeli delle comunità locali.

La funzione religiosa, importante momento di meditazione spirituale per tutti i pellegrini e i fedeli convenuti, è stata accompagnata dai canti tradizionali del coro di OROSEI e dal coro polifonico interforze.

L’ultima tappa ha visto i pellegrini percorrere a piedi circa 22 chilometri, muovendo dal Santuario della Madonna del Rimedio di Orosei, all’abitato di Onifai, dal Santuario di Santa Brigida di Irgoli alla parrochia del Santissimo Crocefisso di Galtellì, per poi concludersi ad Orosei lungo un percorso naturalistico contrassegnato dalle lussureggianti vallate sottostanti al Monte Tuttavista di Galtellì, alla cui sommità si staglia “Sa Preta Istampata” modellata nei secoli dal vento.

L’iniziativa è stata molto apprezzata e condivisa dalle comunità locali che, unitamente ai propri parroci e sindaci, hanno con costanza incontrato e bene accolto i pellegrini illustrando le singole peculiarità culturali storiche e religiose, dimostrando senso di accoglienza con posti ristoro allestiti lungo il cammino.

 

 

Add Comment