Cagliari: vigilanza al top della  polizia nei giorni caldi tra il 25 aprile e 4 maggio

Particolare attenzione è stata rivolta  alle  misure antiterrorismo, sono stati predisposti i servizi a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica che hanno rinforzato l’imponente macchina organizzativa, in occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Efisio.   

 redazione

Anche in occasione dei ponti di primavera del 25 aprile e del 1° maggio, le donne e gli uomini della Polizia di Stato si sono  impegnati nel rafforzamento dei servizi di vigilanza e controllo in tutto il territorio della Provincia di Cagliari.

Al fine di garantire il massimo livello di sicurezza anche durante questi periodi di festività, sulla scorta delle direttive impartite dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza, in cui è contenuto il richiamo ad una maggior sensibilità, considerata anche il  notevole afflusso di turisti e cittadini, il Questore di Cagliari ha disposto l’intensificazione delle misure preventive di vigilanza, con  il coordinamento di altre Forze di Polizia in mirati servizi a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, durante i principali eventi che si sono svolti nella città di Cagliari, in particolare nelle giornate dal 25 aprile al 4 maggio.

In tale ambito, rivolgendo particolare attenzione alle  misure antiterrorismo, sono stati predisposti i servizi a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica con  l’imponente macchina organizzativa, in occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Efisio, giunti quest’anno alla 362^ edizione.

In contemporanea allo svolgersi di questi  importanti eventi e per assicurare maggior tutela al cittadino è stato disposto anche il rafforzamento delle misure di prevenzione con  un importante  impiego di operatori sul territorio.

In particolare, la presenza consistente di equipaggi della Squadra Volante in tutte le zone della città per garantire, come nel quotidiano e ancor più in questo periodo, la prevenzione e la repressione dei crimini, vigilando sia le aree di maggior afflusso turistico o di presenza di esercizi commerciali, sia le zone prettamente residenziali, dove la presenza di abitazioni lasciate incustodite durante il periodo di vacanza potrebbe aumentare la loro esposizione in riferimento alla commissione di furti o comunque di illecite intrusioni.

L’operatività avviene in tutti gli ambiti di competenza, compresi scali aeroportuali, marittimi e stazioni ferroviarie.

In particolare, il Compartimento di Polizia Ferroviaria ha potenziato i servizi di pattugliamento negli scali ferroviari e le scorte a bordo treno, rinforzati con l’impiego di 28 pattuglie straordinarie, al fine di intensificare la prevenzione e la repressione dei fenomeni illeciti, e di sensibilizzare i viaggiatori al rispetto delle norme che regolano la fruizione dei servizi ferroviari e l’incolumità delle persone. In tale contesto, nel periodo compreso tra il 20 aprile e il 2 maggio sono state identificate più di 500 persone.

Servizi incrementati anche da parte della Polizia di Frontiera, particolarmente impegnata nella gestione dell’afflusso di persone che in questo periodo, in partenza o in arrivo, da o per l’Isola, affollano il porto e l’aeroporto di Cagliari.

Inoltre, per una maggior sicurezza di coloro che si sposteranno lungo le arterie stradali,  intensificati i servizi da parte della Polizia Stradale, presenti con un maggior numero di pattuglie, per la più efficace prevenzione di incidenti.