Cagliari:  alterato per uso di alcool brandisce  un coltello davanti a un pub

Autore del gesto un  indiano, S.J. di 49 anni da tempo residente a Cagliari, in  stato di alterazione dovuto ad un eccessivo uso alcool,   a suo carico sono risultati numerosi precedenti riguardanti reati contro la persona e il patrimonio. È  stato denunciato in stato di libertà per minacce aggravate e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere

redazione

La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà una persona originaria dell’India perché responsabile dei reati di minacce aggravate e possesso ingiustificato di oggetti ad offendere.

L’episodio si è verificato questa notte intorno all’una quando al 113 sono giunte diverse segnalazioni che indicavano un uomo con un turbante in testa ed armato di coltello davanti al pub  ubicato nel Corso Vittorio Emanuele II.

L’intervento degli agenti delle Volanti è stato immediato. Al loro arrivo lo straniero si trovava poco distante dal locale brandendo un lungo coltello da cucina. Dopo avere adottato tutte le precauzioni del caso è iniziata una positiva opera di persuasione da parte dei poliziotti che, accortisi che lo stato di alterazione era dovuto ad un eccesivo uso di sostanze alcoliche, sono riusciti nel volgere di alcuni minuti a far desistere l’uomo da ogni possibile azione violenta, facendogli buttare il coltello a terra.

Il quarantanovenne indiano, S.J., era da tempo residente a Cagliari e a suo carico sono risultati numerosi precedenti riguardanti la commissione di reati contro la persona e il patrimonio.

Gli agenti, nel mentre, hanno acquisito ulteriori elementi dai testimoni presenti i quali hanno raccontato che l’uomo si era presentato precedentemente all’interno del locale e che dopo essersi abbassato la zip dei pantaloni voleva urinare davanti ai clienti. Dapprima era stato allontanato dal proprietario e da qualche avventore del locale lì presente, ma dopo alcuni minuti si è ripresentato armato di un lungo coltello. A questo punto è stato chiesto l’intervento della Polizia.

Accompagnato in Questura, al termine degli accertamenti di rito è stato denunciato in stato di libertà per minacce aggravate e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e successivamente condotto all’Ufficio Stranieri per il prosieguo dell’attività.

 

 

Add Comment