Rubrica – “Benessere e Bellezza”: I piedi, le nostre radici

Ogni settimana pubblichiamo un articolo dedicato ai temi del benessere e della bellezza

di Rossana Sulis

Se la primavera segna il risveglio di tutto il nostro corpo, i piedi, le nostre radici, le nostre “ruote” richiedono, dopo il letargo invernale una cura e attenzione molto speciale.

Siamo soliti prenderci cura dei nostri capelli, delle mani, del viso, del nostro corpo ma spesso dimentichiamo i piedi. Eppure i piedi sono primi che mettiamo giù dal letto al nostro risveglio e gli ultimi che alla sera vanno a riposare. Provate a pensare quanti passi compiono i nostri piedi dal momento in cui ci alziamo fino alla sera quando si va a dormire!

I piedi ci sostengono, ci portano nel mondo, ci rendono capaci di muoverci e spostarci. Ma è anche vero che piedi, la loro salute ed il loro aspetto sono influenzati da diversi fattori. Postura errata a seguito di problemi alla colonna, peso eccessivo, scarpe non corrette, piede valgo ecc.

Ancora una volta lo stile di vita, l’abbigliamento, l’attività fisica e una alimentazione equilibrata giocheranno un ruolo determinante sulla salute dei nostri piedi e sul loro aspetto estetico.

Il piede ha un ruolo importantissimo sulla circolazione e nel ritorno venoso e sulla linfa, sono chiamati anche “piccolo cuore”. Costituiscono una vera e propria pompa, dove attraverso un fittissima rete di piccoli vasi avviene lo scambio tra circolazione arteriosa e quella venosa.

Ogni passo che noi compiamo mette in moto, costantemente, questo sistema contribuendo al nostro benessere e alla nostra salute. Comprendiamo bene quindi quanto sia importante l’attività fisica, il movimento, una bella camminata per garantirne, al meglio, il suo funzionamento.

Nella corsa di ogni giorno, molto spesso li trascuriamo e ci ricordiamo di loro quando ci fanno male e hanno problemi. Le conseguenze delle nostre cattive abitudini e della nostra trascuratezza influiscono non solo sul piede in senso stretto, ma anche sulle caviglie che possono presentare gonfiori e sul benessere delle nostre stesse gambe.

A questo punto il problema non sarà più solo estetico, ma diventerà anche e soprattutto un problema di salute.

Vediamo insieme come prendercene cura!

La cura quotidiana è fondamentale e sarà determinante nell’evitare che i piedi presentino nel tempo fastidiosi problemi come l’eccesso di callosità, vesciche, i cosidetti occhi di pernice, ecc, causa di vera e propria sofferenza.

I piedi, curati morbidi e idratati, abbelliti con uno smalto brillante, possono diventare una vera e propria arma di seduzione. Quando si vede un bel sandalo, un bel tacco, l’occhio va subito al tallone e alle unghie che, ahimè, non sempre meritano una così preziosa scarpa.

Vediamo allora come evitarlo giorno per giorno e cosa possiamo fare nell’intervallo tra una seduta e l’altra presso la nostra estetista e…ricordiamo che, se è vero che talvolta fa dei veri miracoli e dobbiamo solo dirle un grande grazie, è altrettanto importante la nostra cura domiciliare.

Mettiamo le ali ai nostri piedi! Ci vuole molto poco per rendere I nostri piedi gradevoli alla vista, prima di tutto per noi stesse, morbidi, idratati e leggeri.

La pedicure presso la professionista di fiducia sarà opportuno ripeterla ogni 3/4settimane, a seconda delle problematiche. L’esecuzione di una buona pedicure, fatta da una professionista, che potremmo chiamare “manutenzione straordinaria” consentirà poi a noi di prenderci cura dei piedi a casa e fare certe semplici azioni o riti che diventeranno una piacevole abitudine quotidiana, come fare una doccia o truccarsi.

La manutenzione quotidiana non solo è basilare, ma aiuta anche a preparare al meglio il piede a ricevere la migliore pedicure in Istituto. Ricordiamo sempre che la sinergia tra cliente ed estetista, crea sempre il miglior risultato.

E vediamo ora quali sono le semplici operazioni che possiamo e dovremmo fare ogni giorno.

Al mattino dopo la doccia andiamo sempre un po’ di fretta, ma a fine sera concediamoci un bel pediluvio con sali o bicarbonato. Sarà la nostra coccola e potrà predisporci a dormire meglio. Periodicamente facciamo uno scrub, in commercio ne esistono tanti, ma io privilegio sempre il consiglio della professionista che vi segue abitualmente e sa consigliare il prodotto più adatto a voi.

In sintesi, un pediluvio, l’uso di uno scrub e una ricca crema con cui praticare dolci manovre di massaggio, sono le tre operazioni che diventeranno per voi una piacevole coccola e consuetudine. Una pausa che vi premia nella corsa di ogni giorno. E allora toccherete con mano la sensazione di benessere che deriva da questa ritualità e potrete sfoggiare dei piedi splendidi.

Il massaggio…ricordate il film ”Lanterne Rosse”? La protagonista, la concubina preferita, che ogni mattina riceve un massaggio ai piedi comprende di essere caduta in disgrazia quando le viene negato questo previlegio, il massaggio dei piedi.

Questo importante tema merita il giusto spazio e sarà trattato in uno dei prossimi articoli.