Sanluri: Alessandro Mazzarelli presenta: “L’uomo in blu”

L’autore lo presenta alle 19 al Castello Giudicale, con lo scrittore Flavio Soriga. L’appuntamento fa parte anche di Éntula 2018, il festival letterario organizzato dall’associazione Lìberos. Si replica lunedì 11 giugno a Sassari: si comincia alle 19 in via Roma 105 con Lalla Careddu

di Antonio Tore

 

È un romanzo sul potere e sugli uomini che lo esercitano L’uomo in blu (Elliot, 2018), il romanzo d’esordio di Alessandro Mazzarelli che domani, venerdì 8 giugno, apre la seconda edizione del festival SanluriLegge. Un racconto sui meccanismi della politica dall’interno, fatta da Valerio, il giovane protagonista che si ritrova quasi per caso al servizio di un deputato della Repubblica.


L’uomo in blu (Elliot, 2018), un romanzo di formazione e di passione, una riflessione dall’interno sul potere che racconta con sincerità e grottesco umorismo la frenesia, le contraddizioni e le insospettabili somiglianze della politica con l’amore. Ne è protagonista Valerio, un giovane capitato quasi per caso al servizio di un deputato della Repubblica, dopo una vita trascorsa a guardare quel mondo con ironia e disincanto. Siamo agli inizi degli anni Duemila, centrosinistra e centrodestra si contendono il governo dell’Italia mentre all’orizzonte si intravedono già le onde dell’antipolitica. Valerio vive quel periodo con iniziale distacco insieme a una segreta speranza di poter assistere finalmente al cambiamento. Ma onorevoli e ministri lottano per affermarsi, per comandare, e restare ai margini è impossibile. Con il passare del tempo, Valerio si troverà sempre più al centro della corrente, sfrecciando a bordo delle auto blu, seduto su aerei di Stato che attraversano l’Europa, impegnato anche lui a correre, amare, soffrire.

Alessandro Mazzarelli, è nato a Roma nel 1976. Giornalista, lavora nel mondo della politica, dove ha svolto ruoli di assistente, addetto alla documentazione, logistica, ufficio stampa e responsabile comunicazione.