Olbia: Anziani sbarcano con 60 chili di droga nei trolley

Trascinavano due grandi trolley i due 67enni sbarcati dalla nave di Livorno a Olbia.Ad attendere i passeggeri in sbarco c’era la Guardia di Finanza con il cane antidroga Zatto. Il cane si è diretto subito verso la coppia, attratto da qualcosa di sospetto

di Annalisa Pirastu

Trascinavano due grandi trolley i due 67enni sbarcati dalla nave da Livorno a Olbia.

Ad attendere i passeggeri in sbarco c’era la Guardia di Finanza con il cane antidroga. Zatto il cane si è diretto verso la coppia attratto da qualcosa di sospetto.

I militari hanno deciso a quel punto di controllare i due passeggeri che apparivano insospettabili ed erano vestiti in modo classico. Hanno perquisito le due valigie  e hanno trovato 64 panetti di  hashish, di circa un chilo ciascuno, per un totale di 63,500 chili.

Il  magistrato Andrea Ghironi allertato dalla procura di Tempio, ha deciso di indagare sulla vicenda per arrivare a scoprire a chi era destinata la droga.

Pare, dai primi accertamenti, che i panetti dovessero essere recapitati a M.G., 44enne di nazionalità marocchina, residente ad Assemini. Dalle indagini sarebbe emerso che l’uomo è irregolare sul territorio nazionale.

La coppia di anziani lo avrebbe dovuto incontrare all’aeroporto di Elmas dove i due sarebbero ripartiti per Linate dopo essere stati pagati per aver fatto i “muli”.

Il  Gruppo operativo antidroga del Nucleo di polizia economico finanziaria di Cagliari, ha permesso che avvenisse la consegna “controllata”, per poter cogliere il marocchino in flagrante.

L’uomo ha  caricato le valigie  con i panetti di hashish nella sua auto ed è stato prontamente arrestato.

Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 4.360 euro, l’auto dove l’uomo ha caricato i trolley, i biglietti aerei per Linate che dovevano servire al rientro degli anziani, oltre a sei cellulari.

Add Comment