Olbia: arrestato 28enne nigeriano che cercava di disfarsi di un ovulo con cocaina

La Guardia di Finanza di Olbia ha arrestato un cittadino di origine nigeriana A.A., con regolare permesso di soggiorno, concesso per motivi umanitari

di Annalisa Pirastu

Il giovane è accusato di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, domiciliato a Olbia, è stato notato mentre, alla vista dei militari, cercava di gettare via un piccolo pacco. Il 28enne era sulla bici quando è stato notato, si trovava al passaggio a livello tra corso Vittorio Veneto ed il centro. Accortosi dei militari ha cambiato direzione, dirigendosi verso una strada laterale.

Il suo atteggiamento ha insospettito le Forze dell’Ordine che, lo hanno bloccato e hanno recuperato il pacchetto di cui il giovane aveva cercato di liberarsi. Il pacchetto conteneva un ovulo di eroina di circa 10 grammi, oltre a un bilancino di precisione.

L’uomo è stato, quindi, perquisito e trovato in possesso di varie banconote e due cellulari. I militari hanno proceduto a ispezionare anche la sua abitazione con i due cani Zatto e Ether.

All’interno di un armadio,  sono stati rinvenuti quasi cinquemila euro, probabilmente frutto dell’attività illecita, oltre ad altri due cellulari.

La sostanza stupefacente una volta immessa sul mercato a piccole dosi, si stima che avrebbe potuto fruttare oltre tremila euro.

Gli stupefacenti e il denaro trovato sono stati requisiti dai militari e l’uomo è stato arrestato.