Oristano: si affrontano con mazza, badile e coltello

Due vicini di casa  si feriscono durante una furibonda lite, scaturita per motivi ancora non chiari

di Annalisa Pirastu


Hanno riportato ferite in vari punti del corpo i due uomini che, a seguito di una accesa lite, si sono scagliati l’uno contro l’altro con mazza, badile e coltello.

I due sarebbero  un 23enne e un 42enne vicini di casa del quartiere di Torangius, Oristano.

Non sono note le motivazioni che hanno spinto i due uomini ad affrontarsi armati dopo una discussione che li ha visti protagonisti.

Sarebbe stato il 42enne ad aver afferrato per primo un coltello da cucina per aggredire il giovane. Il rivale, che in precedenza aveva aggredito la madre, avrebbe brandito una mazza da baseball per continuare la lite.

A un certo punto sarebbe comparso anche un badile da essere usato come corpo contundente.

L’escalation dell’aggressione aveva raggiunto il culmine quando è arrivata la polizia.

Gli agenti hanno messo i due uomini in condizione di non offendere e a quel punto li avrebbero arrestati con l’accusa di lesioni aggravate procurate da armi non convenzionali.

I due uomini sono stati portati al pronto soccorso dove il personale medico ha provveduto alla cura delle ferite riportate da entrambi.

In mattina in tribunale l’udienza per direttissima.