Senorbì: strangola la moglie e poi si suicida

Altro fatto di sangue in poche ore nel Cagliaritano:  a Senorbì un uomo di 62 anni avrebbe strangolato la moglie e successivamente si sarebbe suicidato lanciandosi nel vuoto

redazione

Secondo la prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri, Carlo Cincidda, di 62 anni, avrebbe strangolato la moglie, Paola Sechi di 51 anni.

Tra i due, nell’ultimo periodo, ci sarebbero stati dissidi, l’ultimo dei quali avvenuto verso le 10 di stamattina, a seguito dei quali i vicini di casa hanno allertato i Carabinieri.

Dopo avere constato la morte della donna, i militari si sono messi sulle tracce di Cincidda, ritrovando, poco dopo, il suo corpo nei pressi della Cantina sociale, di cui l’uomo era stato dipendente per diversi anni. Sembrerebbe che l’uomo si sia lanciato nel vuoto.