Cagliari, terza edizione “Il testimone del Volontariato Sardegna”

Venerdì 27 luglio dalle ore 17.00 alle ore 20.00, si terrà la Terza Edizione de “Il Testimone del Volontariato Sardegna ” presso Fondazione di Sardegna, via San Salvatore da Horta 2 a Cagliari

di Antonio Tore

 

Istituito tre anni fa in Sardegna ( quest’anno sono dieci in ambito Nazionale ) il riconoscimento ha come fnalità la valorizzazione del ruolo del volontario nella società, la cultura della solidarietà, della cittadinanza attiva per costruire un tessuto sociale più forte e coordinato. In particolare valuta e premia le attività svolte rivolte al miglioramento della qualità della vita, alla promozione e valorizzazione dei diritti alla persona, al rispetto dell’ambiente, ecc.

Ogni singola Organizzazione di Volontariato, compresa l’Alzheimer Cagliari di cui è promotrice e coordinatrice della manifestazione, lavora con dedizione al raggiungimento degli obiettivi operando in rete sul territorio in modo da essere più incisivi avendo maggiori opportunità di scambio di esperienze.

Creare rete rafforza le azioni, aumenta la visibilità e la capacità di stimolare nuove energie utili a far crescere il capitale sociale costituito dalla miriade di colori che rappresentano i Volontari.

L’edizione del 2018 è sostenuta da: Fondazione di Sardegna, CSV Sardegna Solidale, Alta Formazione & Sviluppo, FIABA Onlus, IRC Comunità.

Modera la serata la giornalista Marinella Arcidiacono.

Il vincitore riceverà il Testimone del Volontariato Sardegna dal Testimone uscente 2017 Antony Mele, volontario dell’Avis Perfugas. Il Testimone entrante dovrà fare come il suo predecessore una sorta di promozione del mondo del volontariato per stimolare all’emulazione ed attivarne dei nuovi componenti.

Il premio è un testimone da corsa costituito da tante monete che simboleggiano i valori positivi che le Associazioni di Volontariato creano nella società. Le monete nel loro insieme formano il Testimone del Volontariato e il passaggio simboleggia la corsa che le associazioni fanno INSIEME per sostenere la comunità.

Quest’anno saranno assegnate anche cinque menzioni:

La prima va a riconoscere la fgura del Caregiver Alzheimer e Demenza “ VOLONTARIO NEL CUORE ”.

La seconda “ VOLARE ALTRO ”.

La terza “ ESEMPIO AMMIREVOLE DI SENSO CIVICO ”

La quarta “ CI SONO TANTE STORIE CAPACI DI… ”

La quinta “ IL BENE NON FA RUMORE ”

L’assegnazione del premio è afdata ad un apposita giuria di cui quest’anno fanno parte: Carmen Salis, Mirella Tatti, Maria Grazia Sollai, Andrea Moi, Gianni Filippino. Al loro giudizio verrà sommato quello dei componenti del direttivo nazionale: Rafaele Parolisi, Giuseppe Mandas, Vincenzo Mascia, Maria Stefania Putzu.

“Personalmente ritengo che nel mondo del volontariato il talento sociale sia una risorsa fondamentale – dichiara Maria Stefania Putzu – se alimentata da umanità, rispetto,coscienza, perseveranza, poiché la sola bontà non sempre è sufficiente per stare a contatto con la fragilità, la sofferenza”.