Cagliari, tra fantastico e reale

In mostra al Lazzaretto il progetto di Valentina Loru e Marina Federica Patteri. Attraverso i loro occhi, la città si trasforma in un mondo fantastico”

di Daniela Puggioni

Esistono luoghi in cui il fantastico ed il reale si incrociano ed accavallano, fino al punto che distinguere cosa appartenga ad un mondo o all’altro diventa un’impresa impossibile. Cagliari è uno di questi.

“Cagliari, fantastiche realtà” è un progetto grafico e fotografico, nato dal lavoro parallelo di due giovani creative sarde: Valentina Loru, illustratrice, e Marina Federica Patteri, fotografa.

Dal 1 di Settembre fino al 9, il risultato di questo grande lavoro artistico è in mostra negli spazi espositivi del Lazzaretto di Cagliari.

Come due indagatrici dell’invisibile, le due artiste hanno svolto una vera e propria indagine grafica e visiva, alla scoperta dei luoghi magici della città in cui soltanto una sottilissima linea sembra dividere due dimensioni apparentemente così antitetiche tra loro: il reale e l’irreale.

Il risultato di questa ricerca prende forma in paesaggi ibridi ed imprevedibili. Il materiale stesso, utilizzato dall’immaginazione di Loru e Patteri ha un non so che di magico: miti, leggende, racconti e l’atmosfera di mistero che avvolge tanti scorci della bella Cagliari. Grazie al lavoro creativo delle due autrici, ogni scorcio della città svela il suo segreto più fantastico.

Valentina Loru, conosciuta con lo pseudonimo di Madamalour, lavora nella grafica editoriale e nell’illustrazione, ma si occupa anche di stampa su tessuti, texture e video animazione.

Marina Federica Patteri, ogliastrina, è una fotografa documentaristica, paesaggistica e di scena. Il rapporto tra elementi antropizzati e la natura è il fulcro della sua ricerca.

Il progetto “Cagliari, fantastiche realtà” è una produzione de La Casa di Prometeo, realizzata nell’ambito del bando CagliariPaesaggio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari, in collaborazione con CSV Sardegna Solidale.

L’ingresso è gratuito.