Minacce e intimidazioni ad amministratori in Sardegna

Due distinti episodi hanno coinvolto il sindaco di Bonarcado, Franco Pinna e all’assessore dello stesso comune Giovanni Pes. L’altro atto intimidatorio è  stato rivolto al vicepresidente del Consiglio regionale Antonello Peru

di Antonio Tore 

 «Massima solidarietà e sincera vicinanza da parte mia e del Consiglio regionale al sindaco di Bonacardo, Franco Pinna e al suo assessore Giovanni Pes. Un pensiero di vicinanza anche al privato cittadino, vittima insieme agli amministratori dell’ennesimo vile atto intimidatorio».

Il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau interviene per manifestare la propria vicinanza e quella del Consiglio regionale al sindaco di Bonacardo Franco Pinna e all’assessore alle Attività produttive, Giovanni Pes, minacciati di morte da ignoti insieme ad un privato cittadino.

«L’Assemblea sarda – aggiunge Ganau – condanna con forza quanto accaduto, ribadendo ancora una volta che le minacce, le intimidazioni e le ingerenze non possono e non devono condizionare in alcun modo l’operato di un’amministrazione pubblica, eletta democraticamente per governare una comunità. Il parlamento sardo – conclude – sarà sempre affianco dei propri amministratori che non verranno lasciati da soli».

Solidarietà espressa anche dall’Anci Sardegna e da Emanuele Cani, a nome del Pd.

Il secondo atto intimidatorio è stato effettuato nei confronti di Antonello Peru, vicepresidente del Consiglio regionale.

Peru era ospite del Comune di Sorso per partecipare ad una premiazione, al termine della quale ha trovato la sua auto con le gomme squarciate. Lasciata l’auto, ieri mattina, nell’atto di riprenderla ha notato che era stata anche rigata nelle fiancate.

Sembra che l’autore dei gesti sia stato ripreso dalle telecamere e, quindi, la conclusione delle indagini potrebbe essere questione di ore.

Ad Antonello Peru hanno espresso solidarietà Pietro Pittalis e Alessandra Zedda, entrambi di Forza Italia.

 

Add Comment