Cagliari: in Questura per un controllo, colpito da infarto

Da un controllo della Polizia effettuato nel domicilio di un pregiudicato, salta fuori droga: portato in Questura per le formalità di rito l’uomo viene colpito da infarto. Un altro ragazzo denunciato per ricettazione e furto

di Antonio Tore

Nell’ambito del potenziamento del dispositivo di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato, mediante la costante vigilanza di tutte le zone della città ed a soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, gli Agenti della Squadra Volante hanno denunciato in stato di libertà Marco Zoccheddu, 44enne di Cagliari, pregiudicato, resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Intorno alle 2 di questa notte un equipaggio della Squadra Volante impegnata nell’attività di controllo dei soggetti sottoposti alla misura di detenzione domiciliare, si sono recati presso l’abitazione di Marco Zoccheddu e durante l’espletamento delle formalità i poliziotti hanno notato a fianco del cestino della spazzatura situato nella cucina un involucro di plastica trasparente simile a quello utilizzato per il confezionamento per la vendita della sostanza stupefacente.

Gli Agenti hanno pertanto eseguito un controllo più accurato all’interno del contenitore dove hanno rinvenuto un pacchetto di sigarette con all’interno 10 involucri di plastica contenenti una sostanza polverosa bianca di circa 2,5 gr. Dalla successiva analisi è risultata essere cocaina.

Marco Zoccheddu è stato accompagnato negli uffici della Questura per le formalità di rito e mentre i poliziotti erano intenti a redigere gli atti, lo Zoccheddu, ha avuto un malore. Grazie al tempestivo intervento degli stessi Agenti ed al quello del personale medico del 118, è stato trasportato presso il Policlinico Universitario ed è stato curato per un infarto.

 

Nella giornata di ieri gli Agenti della Squadra Volante, in due distinti interventi, hanno indagato in stato di libertà Franco Sanna 22enne cagliaritano pluripregiudicato per ricettazione e furto.

Il Sanna, noto come il “ladro gentiluomo”, nottetempo si era introdotto nella casa di un giovane in Via Laghi Masuri asportando un pc portatile che nelle prime ore del mattino cercava di rivendere ad un cittadino straniero nella centralissima Via Roma. Un equipaggio della Squadra Volante, mentre era in transito nella Via Roma ha visto e riconosciuto il Sanna notando anche una vivace discussione tra i due per la compravendita del portatile. Entrambi sono stati fermati, identificati e quando gli Agenti hanno chiesto spiegazioni circa il possesso del computer, il Sanna ha riferito quanto aveva fatto nelle prime ore del mattino rivolgendo agli operatori una richiesta, ovvero, poter essere accompagnato nel luogo del furto per restituire al legittimo proprietario quanto preso. La richiesta è stata accolta e dopo aver contattato il proprietario che ha presentato formale denuncia, è rientrato in possesso del pc. Il Sanna è stato deferito all’AG per ricettazione.

Nel primo pomeriggio gli Agenti hanno effettuato un intervento presso un supermercato di Via Sonnino perché la responsabile aveva subito il furto di un cellulare e del portafoglio. Gli Agenti raggiunto il punto vendita, hanno preso visione delle immagini del sistema di videosorveglianza ed hanno riconosciuto il soggetto per Sanna Franco, visto poco prima lasciare gli Uffici della Questura vestito ancora gli stessi abiti. Diramata a tutti gli equipaggi la ricerca del noto personaggio, una pattuglia si è recata presso il comune di Selargius in un luogo da lui frequentato dove è stato rintracciato. Visti gli Agenti, come già avvenuto precedentemente, il Sanna ha riferito di aver sottratto il cellulare e di averlo venduto ad un cittadino straniero in Piazza del Carmine mentre il portafoglio era sta buttato in un cassonetto in Via Lanusei. Insieme a “ladro gentiluomo” i poliziotti hanno recuperato il portafoglio che è stato restituito alla proprietaria.

Il Sanna è stato denunciato in stato di libertà per furto.