Capo Ferrato: si cerca ancora il pastore scomparso

di Annalisa Pirastu

I carabinieri sono impegnati nel rintracciare gli ultimi movimenti del giovane scomparso. L’alveo del Rio Mannu è stato monitorato questa mattina nell’ipotesi che il pastore campano possa esservi scivolato. L’uomo è scomparso mercoledì sera apparentemente da Capo Ferrato, luogo dove hanno imperversato violentemente bombe d’acqua e nubifragi.

Nicola Campitiello il pastore scomparso pare si trovasse insieme a un altro pastore che  ha dato notizia della sua scomparsa.

La preoccupazione di Campitiello potrebbe essere stata di mettere in sicurezza le pecore  visto che le piogge hanno ingrossato il rio Mannu creando un enorme bacino d’acqua.

Il pastore sarebbe a sua volta rimasto intrappolato a causa del maltempo anche se non si esclude che possa aver trovato riparo e che sia isolato da qualche frana o impossibilitato a muoversi.

Le ricerche vanno avanti  anche all’interno con la mobilitazione di forestali, vigili del fuoco e carabinieri. Anche il Cai ha inviato la sua squadra e sono arrivati rinforzi dalla Toscana.Oggi arriveranno i familiari del pastore.

Sono tanti i pastori soccorsi che si sono trovati isolati in montagna a causa delle frane e delle strade ormai impraticabili. Due turisti inglesi che si sono trovati in difficoltà in località  Tuerra sono alloggiati in  albergo a Muravera.