Tanti tardoni protagonisti nelle televisioni italiane. Giovani in panchina 

Numerosi presentatori fissi delle reti televisive italiane, soprattutto Rai e Mediaset,  che perciò hanno una loro trasmissione, hanno un’età  matura da essere   definiti   “anzianotti” per usare un aufemisnmo

di Sergio Atzeni

Quelli che oggi consideriamo solo maturi qualche anno fa erano visti come vecchi ma la moda cambia e cambia anche la televisione italiana,  per questo facendo una disamina di coloro che la  frequentano e presentano le trasmissioni ci rendiamo conto di quanto il livellamento sia verso l’altro, cioè verso età mature.

Iniziamo dalle due competitor della domenica, Mara Venier e Barbara D’Urso, che alla bella età di 68 e 61  rispettivamente si danno battaglia davanti agli schermi di Rai 1 e Canale 5 con molto successo.
Cosa dire poi di Bruno Vespa che all’età di 74 anni è Il deus ex machina   della seconda serata Rai e per ora risulta  inamovibile.

Maurizio Costanzo invece, che è arrivato all’età di 80 anni,  cerca di reggere ancora con non poche difficoltà anche nel parlare, va avanti con  il  suo tradizionale lavoro di interviste un po’ datate,  quando però non si accorge che per lui potrebbe essere suonato il tempo e il  momento di ritirarsi in quanto non è più il Costanzo di una volta e, per la sua assenza  televisiva, nessuno si lamenterebbe.

Poi c’è Milly Carlucci che ha 64 anni, portati bene  s’intende, che alla sua età non più giovanile  è ancora protagonista di Rai 1 con il suo programma “Ballando con le Stelle”.

Che dire poi del successo di  Don Matteo con Terence Hill alla età ragguardevole  di 79 anni e Nino Frassica che di anni ne ha 68  a conferma che l’età matura è ormai imperante anche con successo nelle file della Rai.

Un altro presentatore più che maturo essendo arrivato quasi ai 90 anni,   è sicuramente Piero Angela, anche lui potrebbe  appendere il microfono al chiodo perché a quell’età è meglio che si lasci un ricordo bello e importante della propria attività televisiva invece di continuare con delle prestazioni   che potrebbero  guastare  un  bel ricordo.

Da segnalare anche Giancarlo Magalli che imperversa su Rai 2 e che di anni  ne ha 71.  Protagonista di una fiction è Gigi Proietti giunto al traguardo dei 78 anni bravo e preparato e ancora efficace sulla soglia degli ’80.

Mattatori poi di Striscia la notizia sono due attori un po’ comici  come Enzo Jachetti (66 anni) ed  Ezio Greggio (64 anni), che giovincelli non sono per niente ma che tengono le redini della trasmissione con indubbia maestria.

Questi sono coloro che hanno diciamo una trasmissione fissa.

In certi casi non si deve dimenticare che se uno arriva all’età della pensione e decide di non continuare sono i telespettatori che possono mandarlo  in quiescenza tacitamente

Ma tanti sono  anche quelli e quelle che bazzicano davanti alle telecamere con  un’età più che matura,  ecco alcuni esempi:
Renzo Arbore (81 anni), Orietta Berti (75 anni),  Iva Zanicchi (78 anni), Albano (75 anni),  Romina Power (67 anni), Mara Maionchi (78), Patty Pravo (70 anni), Ornella Vanoni (84 anni), tanto per fare alcuni nomi.

Non c’è che dire quindi, nella  nostra televisione i protagonisti sono i maturi e i super maturi  mentre i giovani per vari motivi stentano a imporsi.

In pratica tra i personaggi di punta certo qualcuno dovrebbe avere il coraggio di ritirarsi a appendere  come detto il microfono al chiodo:  basterebbe un po’ di autocritica e guardarsi allo specchio oppure risentire le proprie performance  e capire che il pubblico è molto paziente ma non può andare oltre.