Porto Torres: imprenditore evade oltre 1 milione di euro

di Annalisa Pirastu
Ancora un’operazione delle Fiamme Gialle che avrebbe scoperchiato le attività illecite di un imprenditore di Porto Torres. Si tratterebbe di un’evasione fiscale da oltre un milione di euro.
L’ imprenditore, che opera nel settore dei rifiuti alimentari, è stato scoperto dalle Forze dell’ordine. L’indagine ha richiesto quattro anni per essere completata perché è stato necessario ricostruire la contabilità aziendale.
L’inattendibilità e l’incompletezza delle scritture contabili esistenti hanno richiesto un lavoro di raccolta informazioni da acquisire al di là di ciò che l’imprenditore aveva dichiarato sui libri contabili.
Terminate le fasi preliminari, l’ispezione ha accertato l’omessa dichiarazione al Fisco di ricavi che eccedevano 1 milione e 200mila euro. Il danno erariale, cioè i mancati versamenti, ammonterebbero a circa 150mila euro di imposte dirette e indirette.
Il far emergere il sommerso rientra nei protocolli di prevenzione operati dai reparti della Guardia di finanza di Sassari che vigilano sul mantenimento della corretta concorrenza imprenditoriale e del libero mercato.