Sardara: Ricerca di base e applicata,  idee vincenti  per le imprese al Contamination Boot Camp dell’ateneo

Università, aziende e start up a confronto per creare progetti da modellare sulle esigenze degli imprenditori. “Siamo aperti al territorio anche come motore di sviluppo socioeconomico” dice il pro rettore Maria Chiara di Guardo. Intanto, iscrizioni aperte alla sesta edizione del CLab

redazione

PROSEGUE FINO A DOMENICA 28 OTTOBRE, al Sardegna termale hotel e Spa – località Santa Maria Acquas, km 55 ss 131, Sardara – la prima edizione del Contamination Boot Camp organizzato dal Crea (Centri servizi innovazione e imprenditorialità) dell’Università di Cagliari. I lavori sono stati aperti ieri, giovedì 25, da Maria Chiara di Guardo, pro rettore per l’Innovazione e direttore del Crea. Alla cerimonia di chiusura parteciperà anche il rettore Maria del Zompo e i vertici di Banca Intesa, partner dell’iniziativa.

STRATEGIE, SOSTENIBILITA’, APPROCCIO INNOVATIVO. All’incontro stanno interagendo – con tavoli di lavoro congiunti e trasversali alle discipline – quattordici ricercatori dell’ateneo di Cagliari, sette manager di altrettante aziende regionali, sette fondatori di start up maturate al ContaminationLab di UniCa. “Il Contamination Boot Camp è un progetto sperimentale di eccellenza teso a valorizzare competenze trasversali con le aziende anche grazie alle energie, ai diversi punti di vista e alla rapidità delle start up forgiate nel CLab.

Abbiamo unito le best practices, ovvero gli attori migliori per contribuire a creare sviluppo. L’Università – ha detto la professoressa di Guardo – ha il dovere di generare conoscenza e favorirne la diffusione”. In sostanza, quattro giorni di connubio che funge da catalizzatore immediato per il trasferimento, la produzione e la presentazione di progetti innovativi di immediato e preciso interesse per le imprese.

“Nei processi di Open Innovation le aziende incontrano varie problematiche. Tra queste, la difficoltà nel comprendere i processi tecnici che permettono, in modo economicamente sostenibile, alla creatività di diventare innovazione sul mercato. Ma ha un ruolo che – ha spiegato Augusto Coppola (Venture capital e docente CLab) – può rivelarsi frenante il cambiamento di approccio mentale di chi, dentro le aziende, è chiamato a gestire tali processi e interloquire produttivamente con il mondo dell’innovazione esterna, rappresentato dalla ricerca e dalle startup”. Il Contamination BootCamp nasce anche per rispondere alle esigenze delle imprese e bypassare questi ostacoli. L’iniziativa permette a quanti si occupano d’innovazione nelle aziende di lavorare al fianco di ricercatori universitari e start up tecnologiche, con il supporto e la supervisione di esponenti del mondo finanziario.

RICERCA DELL’ATENEO DI CAGLIARI, DINAMICA INNOVATIVA DELLE START UP, ISTANZE TESSUTO IMPRENDITORIALE A CONFRONTO. Al Boot camp partecipano i ricercatori Daniela Loi , Paolo Meloni, Gianluca e Mauro Fadda (Dipartimento ingegneria elettrica ed elettronica), Salvatore Carta, Lorenzo Putzu, Marco Ortu e Diego Reforgiato (Dipartimento matematica e informatica), Carla Caddeo (Dipartimento scienze della vita e dell’ambiente), Marco Marceddu (Dipartimento di fisica), Marco Casto (Crea UniCa), Stefania Tidu (Crea UniCa) e Elona Marku (Dipartimento economia). Le imprese in ballo sono 3A-Arborea, Argiolas formaggi, Medical spa, Portale Sardegna, Ottica Firinaiu, Pellegrini e Hotel termale Sardara. Operano nei settori lattiero-caseario, bancario e finanziario, terme e benessere, ottica, costruzioni e infrastrutture, sanità e assistenza, turismo e viaggi. Le start up sono Hiveguard, Eablock (con due startupper), Babaiola, Nausdream, Glambnb e Mk Multimedia.

 “METTITI ALL’OPERA”. Sono aperte le iscrizioni per la #06Edizione del Contamination Lab UniCa. Il percorso parte a dicembre e si chiude a giugno 2019 e sarà riservato a 120 partecipanti. Iscrizioni on line (http://clabunica.it/bando-sesta-edizione-clab-unica/) fino alla mezzanotte di lunedì 5 novembre.

Informazioni: CLab, 070 6758440 – laura.poletti@amm.unica.it; Intesa Sanpaolo, Francesco Mazzocco 06.67124688 -334.6785010; www.unica.it

Add Comment