Selargius: presentato il progetto  “Capitan Cestino,  alla ricerca della plastica perduta”

Questa mattina la presentazione ufficiale del progetto didattico di educazione ambientale promosso da Campidano Ambiente, nell’Aula consiliare di Selargius, alla presenza del sindaco Gigi Concu,

 redazione

“Capitan Cestino, alla ricerca della plastica perduta”: è lo slogan del nuovo progetto didattico di educazione ambientale promosso da Campidano Ambiente (la Società a capitale misto che gestisce il servizio di Igiene urbana a Selargius, Sinnai e Monserrato).

Questa mattina la presentazione ufficiale, nell’Aula consiliare di Selargius, alla presenza del sindaco Gigi Concu, dei vertici della Società (il presidente Sandro Serreli, l’amministratore delegato Franco Sassaroli, la responsabile della comunicazione Flavia Biggio e Laura Manconi, referente dei progetti didattici), e di una rappresentanze di giovanissimi studenti.

“È fondamentale rivolgerci alle nuove generazioni,  per far capire loro quanto siano importanti il rispetto e l’attenzione per l’ambiente che ci circonda”, ha commentato il primo cittadino. “Insegnamento che deve partire dalle famiglie e trova nelle scuole un ottimo supporto”.

Il tema scelto per questa edizione affronta la  riduzione e la corretta gestione dei rifiuti d’imballaggi in plastica monouso, con l’obiettivo di sensibilizzare e  promuovere le buone pratiche insegnando le quattro R: Riduzione, Riutilizzo, Raccolta, Riciclo. Tappe di una sorta di viaggio che si snoda lungo la “Mappa 4R”.

Ogni scuola partecipante riceverà un diario di bordo, format cartaceo da personalizzare e compilare con le azioni messe in atto  per ridurre e promuovere un uso sostenibile delle materie plastiche e l’adesivo “Riduci e rispetta” da attaccare a scuola. Sono ammessi gli Istituti di ogni ordine e grado: dovranno presentare il modulo di adesione entro il 22 novembre e i più virtuosi alla fine dell’anno scolastico verranno premiati.