Traffico di droga tra Sardegna e Campania: 11 persone arrestate

La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza hanno inferto un duro colpo ad una banda che aveva dedicato la propria attività al traffico di hashish: in due anni importate nell’isola 10 tonnellate di stupefacenti

di Antonio Tore

 

Svelato in una conferenza stampa in Questura a Cagliari il traffico che in due anni ha importato in Sardegna, più di dieci tonnellate di hascisc per un valore di venti milioni di euro.

La banda è stata sgominata da una operazione condotta dalle Guardie di Finanza assieme alla Polizia. Sono state arrestati 8 sardi e tre campani: i cagliaritani Stefano Medda (di 44 anni), Carlo Tintis ( di 46), questi due considerati i capi della banda in Sardegna, Gaetano Tintis (di 59), Antonio Tintis (di 36), Matteo Tintis (di 29), Fabrizio Moroni (di 44), Fabrizio Medda (di 21) e Vittorio Piras (di 21); i napoletani Luigi Del Prete (28enne), Carlo De Luca (di 31 anni ) e Emiddio Romano (di 39).

I malviventi avrebbero utilizzato diverse modalità per nascondere i carichi di droga, nascondendola tra pedane di birra o anche nell’intercapedine di un motoscafo.

La Guardia di Finanza ha sequestrato nell’isola, per un valore di circa quattro milioni di euro, anche beni immobili, auto e conti correnti ed ha recuperato 20 chili di hascisc, una pistola ed esplosivo da cava, mentre nel Napoletano sono stati sequestrati tre chili di droga e un’altra pistola.

Add Comment