Fascicolo sanitario elettronico: prosegue a Cagliari il processo verso l’innovazione

redazione

Dopo le tappe di Olbia, Oristano, Iglesias, Nuoro e Sassari, prosegue a Cagliari il percorso intrapreso dall’ATS Sardegna verso l’innovazione digitale. Si parte mercoledì 14 novembre nella sala arancio della Assl di Cagliari, in via Piero della Francesca, che, a partire dalle 15 ospita il primo incontro dedicato ai medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta dell’area di Quartu Sant’Elena, sull’attivazione dei fascicoli sanitari elettronici come strumenti di integrazione tra ospedale e territorio e di comunicazione tra operatori e pazienti.

All’iniziativa, moderata da Antonio Onnis, direttore della ASSL Sanluri, partecipano Luigi Minerba direttore della Assl Cagliari, Lea Venturino per Sardegna IT e Gianmaria Mancosu per la Regione autonoma della Sardegna.

Quello del 14 novembre è il primo di un ciclo di incontri con tutti i professionisti che copriranno l’Area socio sanitaria di Cagliari.

Il percorso di innovazione digitale, che nasce dalla collaborazione interistituzionale tra l’assessorato regionale alla Sanità, Sardegna IT e ATS Sardegna, prevede due fasi: la prima mira a informare e coinvolgere i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta; la seconda prevede la formazione degli operatori delle singole ASSL sull’attivazione dei fascicoli sanitari elettronici.

Il fascicolo sanitario elettronico consente ad ogni cittadino di tracciare e consultare la propria storia sanitaria. Al suo interno possono confluire tutte le informazioni che descrivono lo stato di salute dell’assistito: esami di laboratorio, terapie, anamnesi, etc. Il fascicolo sanitario elettronico offre maggiore libertà nella scelta della cura e nella condivisione delle informazioni con medici e specialisti garantendo, soprattutto nelle situazioni di emergenza, la massima appropriatezza dell’intervento.

Add Comment