Forza Italia: prove di unione per le regionali. A Cagliari assente Cappellacci

800 persone, consiglieri regionali e parlamentari presenti alla Fiera di Cagliari. Tra i big, spicca l’assenza di Cappellacci, assente per “motivi personali”.

di Antonio Tore

 

Forza Italia ha riunito alla Fiera consiglieri regionali uscenti e deputati, nel tentativo di provare ad arrivare uniti alle prossime elezioni di febbraio.

Il partito di Berlusconi ha voluto dare un segnale di unità in vista delle regionali di febbraio e far capire che il centro destra dovrà prendere in considerazione anche il loro valore, seppur lontano dai fasti passati.

Diversi interventi di leader storici, come Pietro Pittalis, hanno preso le mosse dall’abbandono di una parte dell’elettorato perché aveva perso fiducia nell’operato del partito. Pittalis si rivolge a coloro che, pur essendo moderati, hanno preferito esercitare un voto di protesta: “Dobbiamo recuperare la nostra ispirazione riformatrice” – ha concluso il deputato nuorese – e ricreare il sogno di un cambiamento. E’ necessario preparare liste forti, candidando le persone migliori, senza pensare più ai legami di amicizia”.

Sulla stessa linea anche l’europarlamentare Salvatore Cicu, organizzatore del seminario alla Fiera e la capogruppo in Consiglio regionale Alessandra Zedda.

Tra i diversi interventi, Marco Tedde ha chiesto più spazio per i giovani, che hanno abbandonato Forza Italia preferendo votare per il Movimento 5 Stelle, mentre Giuseppe Fasolino ha rilanciato il cambiamento del piano paesaggistico regionale per ridare respiro al territorio.

Add Comment