Sanità, Peru (FI): “Prorogare subito  i tempi determinati, non bloccare  le stabilizzazioni”

E’ la proposta inserita nell’interrogazione urgente del vicepresidente del Consiglio regionale Antonello Peru (FI) per evitare ricadute devastanti sula sanità sassarese in seguito allo stop imposto alle stabilizzazioni dell’Aou.

 redazione

“Occorre prorogare immediatamente  i tempi determinati e le graduatorie in scadenza. Le procedure per le stabilizzazioni non vanno in alcun modo bloccate”.

E’ la proposta inserita nell’interrogazione urgente del vicepresidente del Consiglio regionale Antonello Peru (FI) per evitare ricadute devastanti sula sanità sassarese in seguito allo stop imposto alle stabilizzazioni dell’Aou.

Una mannaia sui precari dell’Azienda ospedaliera Universitaria di Sassari, tagliati fuori dal processo di inserimento definitivo nelle corsie dei nosocomi. Il numero due dell’assemblea regionale sarda promette battaglia e contesta l’interruzione del percorso: <<Vogliamo capire i motivi di questo blocco – argomenta l’esponente degli azzurri – che di fatto penalizza il personale medico e paramedico delle strutture sparse nel territorio.

Secondo le motivazioni addotte dall’assessorato della sanità ci sarebbe lo sforamento del bilancio triennale alla base della decisione. Un provvedimento irragionevole, visto che la stabilizzazione avverrebbe a costo zero. Si tenga conto infatti della legge nazionale, che riconosce i diritti dei precari per le assunzioni>>.

Per medici, paramedici, tecnici e amministrativi – circa 250 lavoratori – lo spettro è di finire in un tunnel senza via d’uscita:  <<Anche perché la scadenza delle graduatorie al 31 dicembre (utilizzate per sostituire il personale assente e per colmare i vuoti nelle corsie degli ospedali) è ormai alle porte – aggiunge Peru – Per questo invochiamo l’urgente proroga delle graduatorie. Con il blocco decretato dall’assessorato sono stati ancora una volta disattesi gli impegni presi per la stabilizzazione di centinaia di persone, con un futuro sempre più incerto per gli operatori sanitari>>.

Un nuovo fronte di battaglia per la sanità sassarese, con i camici bianchi appesi ad un filo sottile: <<La stabilizzazione è dettata dalla normativa nazionale – conclude Peru – Il blocco stabilito dall’assessore della sanità presenta diverse anomalie che allungano diverse ombre e parecchi dubbi sul mancato inserimento dei lavoratori precari nelle corsie dei presidi di Sassari e dintorni>>.

 

Add Comment