Feste all’insegna dei record per l’aeroporto di Cagliari

L’Aeroporto di Cagliari si appresta a festeggiare il Natale più ricco di sempre con il numero di passeggeri più alto mai raggiunto. L’andamento del mese di dicembre non ancora concluso conferma il trend positivo registrato nel 2018 dal principale scalo sardo.

 di Antonio Tore

Il confronto tra le previsioni di quest’anno e il consuntivo dello scorso evidenzia una crescita stimata dei passeggeri nei periodi 21-28 dicembre e 29 dicembre – 6 gennaio rispettivamente del 13% e del 24%. Durante le Feste 2018, tra arrivi e partenze, ci si aspetta un flusso di circa 180.000 viaggiatori. L’incremento del numero di passeggeri dovrebbe attestarsi intorno alle 29.000 unità in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per una variazione percentuale attesa del +19%.

Complessivamente, nel periodo 1° gennaio – 15 dicembre 2018, i viaggiatori atterrati o decollati al ‘Mario Mameli’ sono stati 4.199.238, ovvero 187.089 passeggeri in più rispetto allo stesso periodo del 2017, pari a un aumento del traffico del 4,7%. In questo arco di tempo, i passeggeri nazionali sono stati 3.134.598 mentre quelli internazionali 1.064.640.

La quota di 4 milioni di passeggeri annui, raggiunta per la prima volta nella storia il 14 dicembre del 2017, quest’anno è stata toccata in anticipo già al termine del mese di novembre.

Con la fine di quest’anno e i nuovi e importanti record messi a segno in termini di collegamenti point-to-point e traffico, L’Aeroporto di Cagliari avrà dunque sempre più motivi per festeggiare e prepararsi alle sfide del 2019.

Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari, dichiara: “Le stime per le Festività Natalizie confermano che al termine di dicembre il nostro aeroporto raggiungerà la quota più alta di sempre nella sua storia come numero di passeggeri. Per superare il record dello scorso anno con largo anticipo, è stato decisivo l’apporto del traffico internazionale: in tutto il 2018, grazie al ricco network di destinazioni, l’incremento di passeggeri trasportati sulle rotte estere è stato pari al 23%. La performance altamente positiva del traffico internazionale nel 2018 ha avuto un picco di incremento percentuale nel mese di novembre in cui i transiti sono cresciuti del +65,33%”.

“I risultati raggiunti quest’anno”, prosegue Scanu, “sono senza dubbio lusinghieri e nascono dalla cura che abbiamo posto nell’ampliare il ventaglio di destinazioni servite con voli diretti da Cagliari sia in estate che in inverno: il nostro network non è mai stato così vario nel corso dei dodici mesi. Solo nella stagione Winter in corso abbiamo aperto 10 nuove rotte internazionali portando il numero di collegamenti di linea a quota 35, di cui 17 internazionali e 18 nazionali”.

“I dati ci confermano che la strada intrapresa è quella giusta: andare incontro al fabbisogno sempre maggiore di mobilità dei sardi e di coloro che – ogni anno più numerosi – vengono in Sardegna per lavoro o turismo, a prescindere dalle stagioni. È ormai innegabile: la destagionalizzazione, alla quale l’aeroporto contribuisce attivamente al fianco delle Istituzioni regionali, gioca un ruolo fondamentale per noi e per lo sviluppo economico e imprenditoriale dell’intera isola”, conclude l’AD Scanu.

Sintesi Network Winter 2018 – 2019

Di seguito si riportano le principali novità per la stagione invernale:

  • Dusseldorf Weeze – Niederrhein operata da Ryanair
  • Karlsruhe – Baden operata da Ryanair
  • Varsavia – Modlin operata da Ryanair
  • Siviglia operata da Ryanair
  • Valencia operata da Ryanair
  • Porto operata da Ryanair
  • Colonia operata da Eurowings
  • Malta operata da Air Malta
  • Londra Gatwick operata da Air Malta
  • Zurigo operata da Edelweiss
  • Napoli operata da Volotea
  • Madrid operata da IberiaExpress nella peak winter
  • Monaco operata da Lufthansa nella peak winter

Mercato internazionale

Ryanair, il principale low cost europeo, vola verso 13 mete internazionali, tra cui Girona, Madrid, Londra STN, Parigi BVA, Bruxelles CRL, Cracovia e Francoforte HHN, alle quali si aggiungono rispetto alla stagione invernale precedente Dusseldorf Weeze, Karlsruhe-Baden, Varsavia WMI, Siviglia, Valencia e Porto. Per la prima volta Ryanair opera più collegamenti internazionali durante la stagione invernale che in quella estiva. Rispetto alla stagione invernale dell’anno scorso i collegamenti della winter sono quasi raddoppiati.

Altre novità riguardano i vettori Eurowings e Edelweiss che per la prima volta operano sull’Aeroporto di Cagliari durante l’inverno, rispettivamente sulle rotte di Colonia e Zurigo. Il vettore Air Malta, nuovo ingresso dell’estate 2018, prosegue anche durante la stagione invernale 18/19 con i collegamenti per Malta e Londra. Anche le compagnie aeree Iberia Express con Madrid e Lufthansa con Monaco per la prima volta scommettono su Cagliari durante la peak winter.

Infine, easyJet e Vueling confermano le operazioni rispettivamente per le destinazioni di Londra e Barcellona.

Mercato nazionale

Nell’ambito dei voli di linea operati sul territorio nazionale, oltre ai voli della continuità territoriale per Roma Fiumicino e Milano Linate di Alitalia, il network nazionale invernale 2018/19 prevede i collegamenti di Ryanair per Milano – Bergamo, Roma – Ciampino, Pisa, Treviso, Trapani, Bari, Cuneo, Parma, Bologna, Verona e Catania, quello di easyJet su Milano Malpensa, e Volotea sulle rotte di Torino, Genova, Napoli e infine Verona che viene operata nella peak winter.

Mercato charter

Stabile il mercato charter che durante la stagione invernale movimenterà circa 10.000 passeggeri verso varie destinazioni, europee e non, tra cui Abu Dhabi, Malé, Lisbona e Pointe-à-Pitre.

 

Add Comment