Marceddì: Premiazione  dei vincitori del “Conteste Fotografico” SardiniaWetlands

I premi del concorso  nellambito del Progetto MARISTANIS sulla Gestione Integrata delle Zone Umide e Costiere del Golfo di Oristano saranno consegnati da Daniela Ducato, imprenditrice della filiera di aziende sarde Edizero, Architecture for Peace, attività produttive di biomateriali realizzati esclusivamente con eccedenze e residui vegetali, animali e minerali,

redazione

Sarà Daniela Ducato, imprenditrice della filiera di aziende sarde Edizero, Architecture for Peace, attività produttive di biomateriali realizzati esclusivamente con eccedenze e residui vegetali, animali e minerali, a premiare i vincitori del CONTEST FOTOGRAFICO #SardiniaWetlands, promosso dalla Fondazione MEDSEA nellambito del Progetto MARISTANIS sulla Gestione Integrata delle Zone Umide e Costiere del Golfo di Oristano.  Il concorso, indetto in occasione della Giornata Mondiale delle Zone Umide del 2 febbraio e coordinato dall’Associazione Fotografi Naturalisti Italiani – Sezione Sardegna (AFNI), è riservato agli studenti delle Scuole superiori della Sardegna.

Una foto per la natura. Un contest fotografico, pensato per sensibilizzare i giovani alle tematiche ambientali e divulgare immagini sulle zone umide della Sardegna. Una madrina d’eccezione per la premiazione, che si terrà il il 3 febbraio 2019, alle 12.00, al Museo del Mare di Marceddì: sarà la bio-imprenditrice Daniela Ducato, insignita del titolo di Cavaliere della Repubblica per l’impegno e i risultati conseguiti nel campo dei materiali rinnovabili petrol free, nel vasto ventaglio che va dall’edilizia all’interior design, a consegnare i premi ai vincitori del concorso fotografico #SardiniaWetlands.

La premiazione. Dalle 10.00 alle 12.00 si terrà un workshop fotografico per i primi 10 classificati, tenuto dall’AFNI; a seguire, alle 12.00, si svolgerà la cerimonia di premiazione. A tutti i partecipanti Daniela Ducato consegnerà un omaggio di Chirritza, azienda in filiera con Edizero: i “mini orto giardino” nelle diverse fogge del mare. Si tratta di piccoli manufatti in lana di pecora cruda autoctona sarda per il germoglio di sementi.

Il concorso fotografico. Si tratta di un’iniziativa, promossa da AFNI e MEDSEA in occasione della Giornata Mondiale sulle Zone Umide che si celebra il 2 Febbraio 2019.

Il contest è ancora aperto: cè tempo sino al 21 gennaio alle 12.00 per partecipare.

#SardiniaWetlands è riservato a tutti gli studenti iscritti alle scuole superiori di secondo grado della Sardegna in possesso di un account Instagram. La foto, in bianco e nero o a colori, scattata con lo smartphone o con una macchina fotografica, dovrà rappresentare le zone umide della Sardegna: potrà immortalare la flora, la fauna o il paesaggio delle zone umide, siano esse di carattere antropico o naturale (torri, dune costiere, peschiere ecc.). Ogni candidato può partecipare con un’unica fotografia che dovrà essere accompagnata dai seguenti hashtag: #SardiniaWetlands #MARISTANIS #WorldWetlandsDay #MEDSEA #AFNI e riportare il nome della località e la data in cui la foto è stata scattata.

Premi. Al primo classificato andrà un attestato ricordo, una fotocamera Marca Sony, Modello DSC-HX350, un libro fotografico sui fiumi d’Italia edito dall’AFNI e un abbonamento annuale alla rivista di fotografia naturalistica ASFERICO.

Al secondo classificato andrà un attestato ricordo, un binocolo Marca Nikon, Modello Optics Prostaff 3S 8×42, un libro fotografico sui fiumi d’Italia edito dall’AFNI e un abbonamento annuale alla rivista di fotografia naturalistica ASFERICO.

Al terzo classificato, che sarà l’autore che avrà raggiunto il più alto consenso da parte del pubblico di Instagram, andrà un attestato ricordo, un binocolo, Marca K&F Modello Optics 10×42 un libro fotografico sui fiumi d’Italia edito dall’AFNI e un abbonamento annuale alla rivista di fotografia naturalistica ASFERICO.

È possibile scaricare modulo di iscrizione e regolamento all’indirizzo:

http://www.maristanis.org/

 

Add Comment