Latte Sardegna, Maullu (Fdi): “Governo dia risposte a settore fondamentale per la Sardegna, porti soluzioni e non la solita ‘gazzosa’”

Stefano Maullu: “Serve un piano di emergenza per il settore lattiero caseario, spina dorsale del tessuto economico-produttivo sardo, delle sue criticità, della sua storia.

 Redazione

“Si tratta di un problema che ormai si trascina da decenni,” sottolinea l’europarlamentare Stefano Maullu “ la protesta deve trovare una puntuale risposta dal Governo. Più che dichiarazioni di intenti sui social network, serve un piano di emergenza per il settore lattiero caseario, spina dorsale del tessuto economico-produttivo sardo, delle sue criticità, della sua storia. Le colpe di Pigliaru sono note, così come l’inerzia: ha aspettato fino all’esplosione di tutto questo senza alcun tipo di intervento preventivo”.

Per Maullu  “questo tavolo si riunisca subito, il prima possibile. I pastori sardi vanno difesi: senza latte non c’è il pecorino, senza produttori crolla una ricchezza fondamentale per l’Isola, un valore di assoluta eccellenza esportato in tutto il mondo, un settore che per la Sardegna rappresenta il principale comparto economico-produttivo”.

Il governo parta da questo, sostiene Maullu: “Si offre il reddito di cittadinanza e non si aiuta chi produce ricchezza e tradizione, chi mantiene la presenza sociale in una regione che rischia lo spopolamento. La presenza robusta della zootecnia ha enormi vantaggi indiretti, è fondamentale per il territorio, l’ambiente, la sicurezza e l’identità di una nazione. Cosa sarebbe l’Italia senza i suoi prodotti tipici? E cosa sarebbe la Sardegna senza la sua agricoltura, i suoi allevamenti, senza i suoi pastori? Conte domani a Cagliari porti soluzioni e non la solita ‘gazzosa’”.

 

Add Comment