Fumata nera a Roma all’incontro al Ministero per un accordo sul prezzo del latte. Industriali assenti

redazione

Nubi e sospetti all’incontro a Roma  al Ministero dell Politiche Agricole per cercare di fissare un  prezzo per il latte.

Di industriali neanche l’ombra, con il  ministro Centinaio e i funzionari del ministero  c’erano al loro posto i delegati  dei pastori.

Un’assenza che ha un significato  ben preciso cioè che i 72 euro al litro da loro proposto non è suscettibile di aumento.

Un braccio di ferro che potrebbe avere conseguenze  non simpatiche in quanto i pastori sono inamovibile per un prezzo di partenza di 80 euro al litro.

Se tutto rimarrà in questi termini  si  annuncia  forse  una tre giorni di dimostrazioni proprio a ridosso delle elezioni regionali, termine fissato dai pastori per un accordo che al momento sembra solo utopia.