Congresso famiglie, Brandi: “Grazie a Di Maio e alle polemiche, hanno fatto sentire la nostra voce”

“A Verona non poteva andare meglio di così, presto Pro vita e Generazione Famiglia presenteranno delle richieste precise legislative”, afferma il presidente del congresso. E a Di Maio dice: “Studi il Medioevo”

Agenzia Dire – www.dire.it

VERONA – “Ringrazio tutti coloro che hanno fatto polemica perché grazie a loro le nostre istanze sono state udite in Italia. Grazie di cuore, signora Cirinnà. Grazie signor Di Maio, anche se lei dovrebbe studiare la storia del Medioevo. E grazie a tutti i nostri oppositori”. Così Toni Brandi, numero uno di Pro Vita e presidente del Congresso Mondiale delle Famiglie per l’Italia, a margine dell’evento di Verona.

LEGGI ANCHE: Congresso famiglie, Di Maio: “A Verona chi vuole negare i diritti degli altri”

“MEGLIO NON POTEVA ANDARE, ORA PROPOSTE”

“Il Congresso delle Famiglie meglio di così non poteva andare”dice ancora Brandi. “Ci sono stati circa 1100 iscritti e 140 relatori, se si considerano le sessioni- ha spiegato Brandi- ora chiederemo centralità della famiglia naturale, che porta avanti il mondo da 10 mila anni. Lo chiederemo all’Italia e all’Europa: Provita e Generazione Famiglia faranno delle richieste precise legislative proprio su questi temi. Abbiamo scritto una dichiarazione in inglese che verrà pubblicata in italiano sul nostro sito non appena tradotta”.

LEGGI ANCHE:

VIDEO | Congresso mondiale delle famiglie, Amato: “Abolire divorzio, 194, eutanasia e unioni civili”

A Verona via a Congresso famiglie, Gandolfini: “Su aborto il diritto del bambino viene prima”

VIDEO | Congresso famiglie, tra i gadget un feto di gomma. Boldrini: “Operazione mostruosa”

 

Add Comment