Le antiche preghiere in limba nel volume “Ti Salvit Maria”

Iniziativa promossa dalla Biblioteca di Sardegna. Presentazione in programma domenica 12 maggio a Furtei alle ore 18

di Antonio Tore

 

 Un volume per rievocare le antiche preghiere in lingua sarda. Curato dalla Biblioteca di Sardegna, sarà presentato domenica 12 maggio alle ore 18 presso le Aule dell’Ex Asilo da Alessandra Caddeu, nell’ambito della manifestazione “Il Maggio dei libri” voluto dal Ministero per i beni e le attività culturali.

L’opera, dal titolo “Ti salvit Maria”, raccoglie i versi declamati nel primo Novecento in occasione di messe, tridui, novene, tredicine, vespri, processioni e pellegrinaggi ai santuari. Componimenti di matrice religiosa, di sacra vocazione, ma anche di poetica ispirazione, spesso andati perduti e che — spiega Giovanna Santoru, presidente della Biblioteca di Sardegna — «questo progetto ha inteso riportare alla contemporaneità grazie anche ad un lavoro di revisione stilistica condotto con fedele rispetto filologico dei testi dall’esperta Sonia Matta».

L’opera raccoglie un’antologia di oltre venti preghiere dedicate alla Vergine Maria in versione sardo-campidanese, da Deus ti salvit Maria a Immaculada Cuncetzioni, da A nostra Sennora de is gràtizias a Po su mesi marianu, a cui si aggiungono oltre trenta preghiere del giorno e della notte, da Babbu nostru a Creu in unu Deus, da A su Spìritu Santu a Sa mesa de su Sennori.

 

 

Add Comment