Europee. La Lega al 34%, crollo M5S sotto il 20%. Salvini: “Per il governo non cambia nulla”

Sorpasso del Pd sui 5 stelle, restano fuori dal parlamento europeo +Europa, Verdi e La Sinistra

Agenzia Dire – www.dire.it

di Michele Bol

 La Lega si avvia verso un clamoroso successo mentre gli alleati di governo del Movimento 5 Stelle crollano sotto al 20%, superati dal Partito Democratico. Secondo tutti gli istituti demoscopici, infatti, il partito di Matteo Salvini dovrebbe superare largamente il 30%.

La terza proiezione di Swg per La7, relativa al 46% del campione, attesta la Lega al 34,1%, il Pd al 22%, il M5s al 18,5%, Forza Italia 8,5%, Fratelli d’Italia 6,4%, Piu’ Europa 3,4%, Europa Verde 2,7, la Sinistra 1,7%, altri 3,6%.

Per quanto riguarda i seggi assegnati ai singoli partiti, la Lega ne prenderebbe 28, il Pd 18, 15 per il M5S, 6 per Forza Italia, 5 per Fratelli d’Italia e 1 per l’Svp.

SALVINI: NON CAMBIA NULLA, SOMMA DI LEGA E M5S VALE PIU’ DI 50%

“Per quel che mi riguarda a livello nazionale non cambia nulla. La mia parola vale piu’ dei voti e dei sondaggi. Il mio obiettivo e’ continuare a dare un buon governo agli italiani perche’ penso e spero che la somma dei due partiti a un anno di distanza valga ancora piu’ del 50 per cento. Questo da’ la spinta ad andare avanti”. Lo dice Matteo Salvini, in una dichiarazione alla stampa dopo il voto delle europee.

“Nessun voto- aggiunge Salvini- verrà usato per chiedere mezza poltrona in più, ma per provare a salvare e cambiare l’Europa”.

SALVINI: CHIEDERO’ CORAGGIO A DI MAIO, PRIORITA’ FLAT TAX

“Io scommetto che tra una settimana arriva la lettera da Bruxelles e allora si puo’ reagire in due modi: disperarsi o invertire l’ordine dei fattori e chiedere all’Europa che l’unico modo e’ usare i soldi degli italiani per tagliare le tasse”. Lo dice Matteo Salvini a La7, indicando nella tasse “la priorita’ dell’azione di governo” da domani.

A proposito di Di Maio e dei M5s, Salvini spiega: “Io chiedero’ di avere coraggio e fare una flat tax”.

Add Comment