Bari Sardo (Nuoro): la spiaggia della Torre, riservata agli  uomini a nord e alle  donne a sud

La parte settentrionale della spiaggia, prende il nome di  “Mari de is ominis” quella a Sud  “Mari de is feminas”,   i due nomi derivano dal fatto che  nel dopoguerra erano  frequentati  separatamente da uomini e donne

 di Sergio Atzeni

A  quattro chilometri e mezzo da  Barisardo (Nuoro) in Ogliastra è ubicata la lunga  spiaggia della “Torre di Bari” divisa appunto da una torre spagnola del XVI secolo che la protegge e controlla.

La spiaggia lunga otto chilometri e larga 100 è divisa dal promontorio con la torre,  sfoggia una sabbia dorata  e particolare e dai riflessi originali.

La parte settentrionale, ha la  sabbia a grani grossi dorati, come detto,  ed è delimitata da una bellissima  pineta  che emana profumo di bosco mediterraneo  situata ai piedi dell’altopiano basaltico di Teccu, prende il nome di  “Mari de is ominis” (mare degli uomini).

La zona a sud invece, chiamata “Mari de is feminas”,  è formata da sassolini e sottile sabbia bianca, i due nomi derivano dal fatto chei due tronconi di  spiaggia,   dopo la seconda guerra mondiale,  erano  frequentati  separatamente da uomini e donne.

Le acque  della spiaggia Torre di Barì sono trasparenti e tendenti  all’azzurro con Il fondale che fa  trasparire  le posidonie,  è basso all’inizio  ma degrada rapidamente e diventa  roccioso attorno alla torre. Per questo  è quindi  perfetto per gli appassionati chi amino   nuotare in superficie utilizzando il boccaglio  ma anche per color che praticano la  pesca subacquea.

La parte meridionale si estende fino a un piccolo altopiano granitico che segna il confine con sa Marina Tramalitza, altra splendida spiaggia di Barì Sardo

Add Comment