Panna Cotta, il dolce che piaceva a Giacomo Leopardi

La sua nascita viene datata attorno alla fine dell’Ottocento e i primi del Novecento quando, nelle Langhe, una signora di origine ungherese decise di creare questa sorta di budino bianco a base di panna.

di Ilaria Todde

La Panna Cotta è uno dei dolci più conosciuto e antico assieme al Tiramisù, al Babà o la Crema Catalana. Questo dolce è anche uno dei più antichi del nostro paese, le sue origini si fanno risalire al Piemonte perché ha identificato la panna cotta come Prodotto Agroalimentare Tradizionale.

La sua nascita viene datata attorno alla fine dell’Ottocento e i primi del Novecento quando, nelle Langhe, una signora di origine ungherese decise di creare questa sorta di budino bianco a base di panna.

Si hanno anche delle testimonianze scritte che risalgono alla metà dell’Ottocento quando Giacomo Leopardi, durante un soggiorno a Bologna, descrive gli ingredienti di questo dolce al padre.

Questo tipo di dolce al cucchiaio assomiglia a un budino, ma a differenza di quest’ultimo, viene preparato senza usare le uova. Gli ingredienti di base sono 3: la panna, lo zucchero e la gelatina alimentare.

Una volta preparato il composto si possono aggiungere gli aromi, come il caffè, la vaniglia o la cannella che la rendono più gustosa e interessante.

La panna cotta viene servita con delle salse che si dividono tra quelle alla frutta, chiamate generalmente coulis, e quelle aromatizzate ad esempio quella al caramello o al cioccolato.

I coulis di frutta più amati di solito sono quelli alle fragole, ai frutti rossi e alle pesche.

Per prepararne uno, dopo aver scelto che frutto usare, bisogna lavarlo per bene, ripulirlo dalla buccia, togliere il picciolo e l’eventuale seme per poi metterlo a cuocere in pentola per pochi minuti, in modo da fargli eliminare l’acqua presente all’interno, si aggiunge succo di limone e zucchero, si fa cuocere il tutto a fiamma bassa mescolando il composto con una frusta. Una volta pronto bisogna filtrarlo attraverso un colino, si fa raffreddare e si versa sulla panna cotta tolta precedentemente dallo stampo.

Ricetta Panna Cotta al Caffè

Ingredienti per 6 persone

Per la panna cotta :

150 ml di caffè
500 ml di panna fresca liquida
100 g di zucchero di canna
8 g gelatina in fogli

Per la salsa al caffè:

100 g di cioccolato fondente
80 ml di caffè

Procedimento:

Versare la panna e lo zucchero in un pentolino, portare quasi a bollore.
Strizzare o scolare la gelatina che precedentemente è stata messa in ammollo in acqua ( sulla confezione della gelatina ci sono scritte le esatte proporzioni da usare).

Unire la gelatina morbida alla panna e mescolare fino al completo scioglimento.
Unire i 150 ml di caffè al composto di panna, zucchero e gelatina, passare il tutto in un colino a maglia fine per eliminare eventuali grumi.
Versare il composto ottenuto in 6 stampini da 125 ml e mettere il tutto in frigo per circa 3 o 4 ore.

Per la salsa sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e aggiungere 80 ml di caffè bollente.
Mescolare fino ad ottenere una salsa fluida ma non liquida, deve restare un po’ tirata.

Sformare le panne cotte passando la lama di un coltello bagnata con dell’acqua bollente lungo tutto il perimetro della formica senza però affondare troppo la lama.
Intingere per un secondo lo stampo in acqua bollente e poi capovolgerlo su di un piatto.
Decorare la panna cotta al caffè con la salina di cioccolato al caffè.

Add Comment