Dorgali (Nuoro): Motorra il tempio-Mausoleo prenuragico di 5000 anni fa    

La tomba rappresenta un raro esempio di dolmen a corridoio gli stessi che daranno origine alle tombe dei giganti a stele centinata nuragiche in uso a partire da mille anni dopo. In copertina  libera foto-ricostruzione della sepoltura di Motorrra

di Sergio Atzeni

La sepoltura  di Motorra  (Dorgali- Nuoro) formata da un dolmen a corridoio appare come un vero tempio-mausoleo realizzato dal popolo prenuragico della cultura di Ozieri  (3200 a.C. al 2800 a.C.).

Quelle genti avevano uno spiccato senso della vita ultraterrena e onoravano i morti dando degna sepoltura,  creando le Domus de Janas (Tombe ipogeiche)  ma anche i dolmen che erano dei veri templi dove la gente andava a pregare e a onorare i defunti.

La tomba  dolmenica  di Motorra era circondata da lastre in pietra infisse a coltello che limitavano  la zona sepolcrale ritenuta sacra.

La struttura reggeva probabilmente  un  tumulo di terra e piccole pietrame minuto tipo ghiaia  che ricopriva la tomba dandone un aspetto naturale e possente.

La tomba rappresenta un raro esempio di dolmen a corridoio gli stessi che daranno origine alle tombe dei giganti a stele centinata nuragiche in uso a partire da mille anni dopo.

La tomba di Motorra  ha restituito diversi   reperti, quelli  più antichi e significativi sono quattro frammenti fittili di Cultura Ozieri. Ritrovate anche  due perline in calcedonio, un singolare amuleto in osso a forma di testina umana (alt. cm 1,9), un piccolo “brassard” a tre fori in arenaria (lungh. cm 4,4. largh. m 2,1) ed alcune ceramiche di cultura Bonnanaro.

Add Comment