Silanus (Nuoro): il nuraghe Santa Sabina custode di un villaggio, di una necropoli e  di un pozzo-sacro

di Sergio Atzeni

In copertina libera e ideale foto-ricostruzione del nuraghe

Il  nuraghe monotorre Santa Sabina (Silanus – Nuoro)   fa parte di un complesso archeologico antico  che risale al 1600-1000 a.C con un villaggio annesso,  una tomba di giganti e un pozzo sacro.

Il sito fu sfruttato anche in periodo romano,  la presenza della chiesa di Santa Sabina, di epoca medievale che conta ancora tanti devoti,   specifica che anche  in  epoche diverse la sacralità del luogo era riconosciuta  arrivando praticamente fino ad oggi.

Il  villaggio  era ubicato intorno al nuraghe che presentava  sicuramente il terrazzo aggettante, come ricostruito idealmente,  come tutti gli altri e fu riutilizzato in epoca romana.

Per approfondire