Fiera della Gallura e del Logudoro: a Monti oltre 100 stand di enogastronomia

La manifestazione è organizzata per scoprire la Sardegna a Monti, la località dove, il 4 agosto si inaugura anche la tradizionale sagra del Vermentino

di Antonio Tore

Il programma di domenica 28 luglio prevede spettacoli con i gruppi mini folk e mini mamuthones della Sardegna e oltre 100 stand di enogastronomia, artigianato, mostre ed esposizione di prodotti tipici.

La manifestazione, intitolata “Monti produce” è giunta quest’anno alla nona edizione ed è associata alla terza edizione di Artigiani di Sardegna. Un evento di grande interesse per tutti coloro che vogliono conoscere le tradizioni enogastronomiche e culturali della Sardegna.

Nel centro storico di Monti esporranno le proprie produzioni numerosi espositori, tra produttori locali, della Gallura e del Logudoro, ma anche artigiani e coltellinai proveneinti da altre località della Sardegna.

La manifestazione ha lo scopo di promuovere la cultura e le tradizioni della zona. Per le vie del paese, ad inziare dalle ore 18,  sfileranno i gruppi folk di Budoni, Sant’Antonio di Gallura, Buddusò, Ittiri e Bortigali, i Mini-Mamuthones e Issohadores di Mamoiada e i Mini Boes e Merdules di Ottana per una serata di balli, cultura, maschere tradizionali e degustazioni.

Sempre a Monti, nella giornata del 4 agosto, nella Cantina del Vermentino Monti si tiene la sagra dedicata a questo vino. La Sagra del Vermentino di Monti è una festa con degustazioni di vini e assaggi di prodotti tipici, spettacoli folk e animazione musicale.

Nel cortile antistante la cantina tanti stand offrono prodotti del territorio, piatti tipici e creazioni artigianali. Negli ultimi anni si sono contate circa 10 mila presenza alla sagra e un alto numero di bottiglie di vino vendute.

Il Vermentino è un vino che si produce a Monti da tempi lontani. Furono gli spagnoli a introdurre il vigneto che ben si adattava alle caratteristiche del territorio intorno a Monti. Dal 1975 il vino Vermentino è stato riconosciuto DOC – Denominazione di Origine Controllata – e nel 1996 DOCG – Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

Add Comment