Gueffus, sospiri e candelaus lo stesso dolce a base di mandorle e zucchero 

Questi dolcetti  oltre ad essere molto buoni, sono anche molto belli da vedere perché vengono avvolti nella carta velina colorata, come se fossero delle caramelle

di Ilaria Todde 

I gueffus una ricetta della tradizione facile, leggera e senza dover accendere in forno nota positiva in questo periodo di caldo afoso.

Come tutte le cose in Sardegna ogni zona li chiama in maniera diversa come sospiri, candelaus, pastiglie di Iglesias.

Questi dolcetti a base di mandorle e zucchero oltre ad essere molto buoni, sono anche molto belli da vedere perché vengono avvolti nella carta velina colorata, come se fossero delle caramelle.

Il compito di fare le frange alla carta che andrà ad avvolgere il dolcetto spetta ai bambini, classico lavoretto per tenerli impegnati.

I gueffus vengono citati nel libro di Michela Murgia, Accabadora, che li mette in relazione ai medievali Guelfi per via dei tagli della carta che richiamerebbero i merli delle torri dei castelli, ma la stessa scrittrice specifica che questo paragone è una pure invenzione letteraria.

Per trovare l’origine del nome non occorre tornare indietro nel tempo fino al medioevo ma basta solo spostarsi in Spagna. Gueffus deriva dalla parola spagnola “ huevos ” che vuol dire uovo.

Ricetta dei  Gueffus

Ingredienti:

  • 300 g di mandorle grattugiate
  • 200 g di zucchero più lo zucchero per l’esterno
  • 100 ml di acqua
  • 20 ml acqua di fiori d’arancio
  • 20 ml filuferru ( acqua vite )

Procedimento:

  • In una pentola dal fondo spesso versare lo zucchero, l’acqua, l’acqua di fiori d’ arancio e l’acqua vite ( filuferru ).
  • Portare a bollore il composto e versare le mandorle, abbassare la fiamma e mescolare bene per circa 8 o 10 minuti.
  • Quando il composto è ancora caldo, ma non bollente, formare delle palline da 15g circa bagnandosi le mani in acqua per evitare che il composto si attacchi.
  • Passare le palline nello zucchero e in fine avvolgerlo nella carta colorata.

 

Add Comment