Cagliari,   Polizia: piano di “sicurezza urbana” contro  degrado urbano, inciviltà, l’abbandono di contenitori di bevande e bottiglie di vetro e  vandalismo

Continuano i controlli da parte della Polizia di Stato, in campo di 12 equipaggi  che operano nei fine settimana nelle aree del centro storico in maniera capillare al fine di garantire il massimo livello di sicurezza in occasione del  periodo estivo, anche a ridosso del Ferragosto, con l’intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo in tutto il territorio della Provincia di Cagliari.

 redazione

 La Questura di Cagliari ha improntato un dispositivo che rivolge una particolare attenzione non solo alle zone costiere ma anche al centro cittadino e a tutte le aree di maggior afflusso turistico, senza tralasciare i quartieri residenziali, dove la presenza di abitazioni lasciate incustodite durante il periodo di vacanza potrebbe aumentare la loro esposizione in riferimento alla commissione di furti o comunque di illecite intrusioni.

Sono stati predisposti singoli dispositivi operativi: il piano strutturato “sicurezza urbana” che, a seguito delle indicazioni  emerse dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, vede  coinvolte tutte le Forze di Polizia e la Polizia Locale di Cagliari, attivato per contrastare episodi di degrado urbano, atti di inciviltà e deturpamento, con l’abbandono di contenitori di bevande e bottiglie di vetro, nonché atti di vandalismo e di disturbo della quiete pubblica, per lo più commessi da giovani nelle ore serali e notturne nella zona del Centro Storico. Per quanto attiene la Polizia di Stato il dispositivo prevede la    messa in campo di 12 equipaggi della Squadra Volante e dell’Ufficio di Gabinetto, che operano nei fine settimana nelle aree del centro storico in maniera capillare.

Altro piano è quello denominato “estate sicura” , avviato il 22 luglio –  e proseguirà sino al 31 agosto – che vede l’impiego su tutta la provincia “storica” di Cagliari oltre che delle Volanti della Questura e dei tre Commissariati distaccati di Quartu Sant’Elena, Carbonia ed Iglesias, anche di 12 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Sardegna, aggregato settimanalmente da Abbasanta,  e che operano alternativamente nelle fasce costiere est ed ovest della provincia e nel centro cittadino del Capoluogo.

Nel corso delle prime tre settimane dello svolgimento di questi servizi, che, come detto, proseguiranno per tutta l’estate, sono state identificate 389 persone, controllati 164 veicoli: un’autovettura è stata sottoposta a fermo amministrativo e una seconda sottoposta a sequestro amministrativo. Sono stati effettuati sequestri di oltre 6 kg. di sostanza stupefacente e tratte in arresto in totale 15 persone (tra cui, 5 per furto e tentato furto, 3 per spaccio di droga, 3 per lesioni). Si è proceduto alla denuncia in stato di libertà di altri 10 soggetti.

Gli equipaggi presenti sul territorio operano attraverso l’attenta attività di pianificazione svolta dal Centro Operativo Telecomunicazioni della Questura, che indirizza, secondo le priorità di sicurezza e prevenzione ritenute più idonee alla fascia oraria e alla zona di intervento, l’attività degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Sardegna, che settimanalmente affiancano la Squadra Volante e i Commissariati di Pubblica Sicurezza.

Per rendere ancora più efficace la risposta alle esigenze di sicurezza l’impianto è stato integrato anche dalle U.O.P.I. , dalle pattuglie motomontate della Squadra Volante “Nibbio” e dagli acquascooter della Squadra Nautica che garantiscono il controllo dei litorali di tutta la Provincia e che, lo scorso mese di luglio, hanno effettuato un delicato intervento di soccorso a mare mettendo in salvo due turiste che erano state sorprese dalle improvvise condizioni meteo avverse.

Tale impianto di sicurezza prosegue anche in ambito ferroviario, attraverso il potenziamento dei servizi di pattugliamento negli scali da parte del personale del Compartimento di Polizia Ferroviaria con particolare attenzione ai servizi di prevenzione volti al contrasto dei rati predatori, e l’incremento di impiego di personale di scorta ai convogli e la sensibilizzazione dei viaggiatori al rispetto delle norme che regolano la fruizione dei servizi ferroviari, particolarmente affollati in questo periodo estivo.

Servizi potenziati sono stati approntati anche da parte della Polizia di Frontiera, particolarmente impegnata nella gestione del gran numero di vacanzieri che in questo periodo, in partenza o in arrivo da o per l’Isola, affollano gli scali aeroportuali e marittimi di Cagliari.

Inoltre, per una maggior sicurezza di coloro che viaggiano lungo le arterie stradali, sono stati intensificati i servizi da parte della Polizia Stradale, presente con un maggior numero di pattuglie, per la più efficace prevenzione di incidenti.

Add Comment