“Sardegna a Tavola”: Zuppa Inglese, un dolce composto che,  nonostante il nome, é tutto made in italy 

L’Inghilterra e la Zuppa Inglese in comune non hanno nulla, questo è un dolce tutto Made in Italy diffuso in Emilia-Romagna, Toscana e nel resto del Centro Italia.

di Ilaria Todde 

Dopo il Tiramisù un altro dolce italiano dalle origini un po’ controverse è la Zuppa Inglese. Le sue origini sono dubbie e moltissime città d’Italia ne rivendicano l’invenzione, la nascita, la creazione.

L’Inghilterra e la Zuppa Inglese in comune non hanno nulla, questo è un dolce tutto Made in Italy diffuso in Emilia-Romagna, Toscana e nel resto del Centro Italia.

La ricetta prevede uno strato di Pan di Spagna o Savoiardi imbevuti di alchemers, uno strato di crema al cacao e così via alternando gli strati di crema al cacao e crema pasticciera tra loro.

Le tesi su come questo dolce sia nato sono veramente tante ma ne spiccano due in modo particolare, quella del Cinquecento è quella dell’Ottocento.

Questa prima storia ci porta a Ferrara, da un diplomatico che operava presso la casa reale inglese nel XVI secolo. 

Si ipotizza che il dessert sia una rielaborazione di un dolce anglosassone a base di pasta lievitata, bagna alcolica, panna, confetture e biscotti.

I cuochi della corte Estese inizialmente avrebbero modificato gli ingredienti del dolce straniero sostituendo la pasta di pane con una ciambella morbida chiamata “ Bracciatella”. 

In un secondo momento si passò al Pan di Spagna e venne aggiunta crema pasticcera e cioccolata al posto della panna.

Per  la seconda tesi, quella ottocentesca, la ricetta avrebbe fatto la sua comparsa in Emilia solo verso la prima metà del XIX secolo, inventata dalla governante di una famiglia inglese residente a Firenze. 

La donna avrebbe preparato la zuppa con gli avanzi dei biscotti ammorbiditi nel vino dolce, della crema pasticciera e del budino di cioccolato. 

Non va scordato un ingrediente molto importante per la zuppa inglese: l’alchermes. Questo liquore, di origine Fiorentina, probabilmente è successivo alla riapertura delle vie commerciali con gli Arabi da cui si acquistava l’ingrediente che lo rende rosso, la cocciniglia.

Ricetta Zuppa Inglese

Ingredienti per il Pan di Spagna:

  • 110g di uova
  • 30g di farina “00”
  • 30g di fecola di patate
  • 60g di zucchero
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • Il Pan di Spagna può essere tranquillamente sostituito con i Savoiardi

Ingredienti per la crema pasticciera 

  • 400g di latte
  • 100g di panna liquida
  • 72g di tuorli
  • 45g di amido di mais
  • 140g di zucchero
  • 50g di cioccolato fondente
  • 1/2 bacca di vaniglia

Per guarnire:

  • 150g di alchermes
  • Cacao in polvere a.b.

Procedimento per il Pan di Spagna:

  • In una planetaria o con delle fruste elettriche montare le uova con lo zucchero e l’interno della vaniglia.
  • Quando il composto sarà spumoso e “ scrive” aggiungere la farina e la fecola di patate precedentemente setacciate. Mescolare con una Marisa ( lecca pentole ) facendo un movimento delicato che va da basso verso l’alto.
  • Imburrare e infarinare uno stampo da 18 cm e infornare a 160º per 40 minuti circa forno statico.

Procedimento per la crema pasticciera:

  • Versare in un pentolino il latte, la panna e il baccello della vaniglia esausto ( senza semi ).
  • In una ciotola mescolare i tuorli con lo zucchero, i semi della vaniglia e l’amico di mais.
  • Versare poco per volta il latte e la panna caldi e scartare il baccello della vaniglia.
  • Riversare nel pentolino il composto e portarlo sul fuoco a fiamma bassa per qualche minuto mescolando bene.
  • Dividere la crema in due ciotole e in una incorporare il cioccolato tritato. La crema ancora molto calda andrà a sciogliere il cioccolato.

Assemblaggio:

  • Tagliare in fette verticali 70g del Pan di Spagna freddo.
  • Inzuppare il Pan di Spagna nell’ alchermes e posizionarlo alla base del bicchiere o della pirofila.
  • Mettere uno strato di crema al cioccolato, livellare bene e proseguire con un altro tratto di Pan di Spagna bagnato nell’alchermes e un altro strato di crema pasticciera.
  • Proseguire così fino alla fine degli ingredienti, e mettere il dolce in frigo per 2- 3 ore in modo da farlo rassodare.
  • Prima di servirlo spolverare il dolce con del cacao amaro.

 

 

 

 

 

 

 

Add Comment