Floriana Bulfon racconta la storia dei Casamonica a Porto Torres

L’autrice arriverà giovedì 26 a Porto Torres per un incontro che si terrà alle 19 nella Libreria Koinè Ubik. Curerà l’introduzione e il dialogo Sante Maurizi

di Antonio Tore

 “L’ascesa dei Casamonica ha coinciso con il declino di Roma” ripete spesso Floriana Bulfon, autrice di “Casamonica la storia segreta” (Rizzoli, 2019). La giornalista vive sotto scorta dopo le ripetute minacce della famiglia criminale. L’ultimo episodio nell’aprile scorso, quando ha scoperto una bottiglia molotov nella sua automobile, parcheggiata vicino a casa.

Il sottotitolo del libro è “La violenta ascesa della famiglia criminale che ha invaso Roma” e inquadra bene l’argomento della criminalità romana, che Floriana Bulfon indaga ormai da diversi anni.

L’appuntamento con Floriana Bulfon è organizzato dal Festival Éntula in collaborazione con Liquida, il Festival di letteratura giornalistica organizzato sempre da Lìberos. La giornalista friulana sarà sul palco di Saccargia venerdì 27 alle ore 20, grazie anche alla consulenza dell’agenzia Altrove di Luca Zoccheddu.

Il libro- Sono saliti all’onore delle cronache nel 2015, con il funerale stile “Padrino” del capostipite Vittorio, e poi nel 2018, con il blitz delle forze dell’ordine nella loro roccaforte di Porta Furba e quando le loro opulente ville abusive sono state demolite dallo Stato, sotto i riflettori dei media e della politica. Ma i Casamonica vivevano e operavano a Roma dalla metà degli anni Sessanta, nascosti in piena vista, affermando il loro potere, a uno a uno, sui quartieri sud-orientali della città: Porta Furba, appunto, e poi Vermicino, Tor Vergata, Cinecittà, Quadraro, Tor Bella Monaca fino al confine dell’autostrada per Napoli. Dalla cronista che meglio di tutti ha indagato sulla “Famiglia” venendo minacciata, la prima inchiesta sulla storia criminale del momento, che coincide in modo inquietante con la storia di Roma degli ultimi trent’anni. Il testo racconta le sue gesta, le violenze, il folklore e le dinamiche criminali utilizzando gli atti giudiziari – ricchissimi di intercettazioni – e la testimonianza diretta dell’autrice, che ha vissuto infiltrata nel loro territorio ed è riuscita a entrare nella loro “reggia” di Porta Furba, per conoscerli di persona nel cuore della famiglia. Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità, uno squarcio sulla realtà nascosta delle periferie della capitale. Prefazione di Giuseppe Pignatone.

Floriana Bulfon, friulana, giornalista, Laureata in Filosofia e in Giurisprudenza, ha poi conseguito un MBA con diploma di merito. Giornalista d’inchiesta, scrive per “L’Espresso”, “La Repubblica”, è inviata per Rai Uno e collabora con il programma di Rai Tre I dieci comandamenti. Le sue inchieste sono state pubblicate anche all’estero da Stern e Swissinfo.

Bulfon si occupa principalmente di criminalità organizzata, con particolare attenzione alla città di Roma e a Mafia Capitale, prima in diversi articoli e poi in un libro nel 2014, Grande raccordo criminale. Nel 2019 pubblica Casamonica. La storia segreta, con prefazione del magistrato Giuseppe Pignatone, in cui racconta dell’ascesa del clan dei Casamonica.

Nel 2018 è stata anche tra gli autori de “Il Buio”, una graphic novel su Stefano Cucchi.

Per le sue inchieste ha subito alcune gravi minacce, nel 2018 da parte del clan Casamonica e poi nel 2019

Add Comment