Cagliari: Al via la due giorni di Sinnova – Salone dell’innovazione in Sardegna

Il 3 e il 4 ottobre all’ex Manifattura Tabacchi di Cagliari. Il sindaco Truzzu: “Mescola assieme tante componenti della società che possono contribuire a realizzare una città a misura di cittadino con più servizi e minore spesa”.

 Redazione 

Un’inaugurazione soleggiata. Sotto il cielo terso di una Cagliari d’inizio autunno, la temperatura sfiora i 25 gradi aspettando il taglio del nastro. Tanti i giornalisti intervenuti all’ex Manifattura Tabacchi di viale Regina Margherita. In ossequio a “uno degli appuntamenti più attesi in città: Sinnova”.

A scandirlo il sindaco Paolo Truzzu. “Cagliari – ha aggiunto – ha una lunga storia di tradizione e di innovazione. Cagliari è la città di tanti professionisti creatività, della sperimentazione e della tecnologia la loro ragione di vita. E grazie a questa sua vocazione uno dei prossimi passi dell’Amministrazione sarà quello di dotare gli edifici comunali di sistemi per lo sfruttamento delle energie rinnovabili per l’autoconsumo, ma anche per alimentare altri impianti”.

“Cagliari è sempre più smart. Tanti sono, per esempio, i dati che il Comune mettere a disposizione di cittadini, studiosi e istituzioni, i cosiddetti open data, sul settore della mobilità, dei trasporti, dell’istruzione, della viabilità, dell’economia. Sino a quelli riguardanti l’ambiente e che possono servire a sviluppare tecnologia utile soprattutto ai cittadini. Come quella per la prevenzione dell’abbandono dei rifiuti o per migliorare la sicurezza pubblica e stradale su cui l’Amministrazione sta giù lavorando”.

“Ma Sinnova è importante anche perché mescola assieme tante componenti della società, settori produttivi e della ricerca diversi, discipline differenti. Esperienza, preparazione e creatività giovanile che possono contribuire a realizzare una città a misura di cittadino con più servizi e minore spesa”.

Un applauso composto ha accompagnato la cerimonia di apertura dell’edizione 2019 del Salone dell’innovazione in Sardegna, quest’anno officiata dal presidente della Giunta Regionale, Christian Solinas, e dal sindaco di Cagliari Paolo Truzzu.

E a sette anni dalla sua prima volta, nelle due giornate di oggi, giovedì 3, e domani, venerdì 4 settembre, ospiterà oltre 90 imprese espositrici isolane che presenteranno i loro prodotti e servizi innovativi nei settori Ict, turismo, cultura e ambiente, biomedicina, agrifoof, aerospazio: tra queste 30 start up e 13 imprese femminili. Presenti enti e istituzioni tra cui le Università di Cagliari e Sassari, la Regione, il CRS4, Porto Conte Ricerche e Fondazione IMC.

Luogo di incontro e discussione, il come primo appuntamento in programma (link più sotto), Sinnova​ affronterà il tema del cambiamento, e della consapevolezza di doverlo indirizzare verso un futuro sostenibile: ospite d’eccezione Federico Faggin, l’inventore del microporocessore. TSpazio anche alla “presentazione dei risultati dei 35 progetti realizzati e che ha coinvolto oltre 200 imprese, con ben 11 milioni di euro di investimento”, ha anticipato Valter Songini di Sardegna Ricerche.

“Il miglior modo per prevedere il futuro è inventarlo”, ha chiosato il sindaco Truzzu citando Alan Kay, ingegnere capo Apple.

Add Comment