Cagliari eroico strappa un punto alla Roma: 1-1

Partita accorta dei rossoblù che vanno in vantaggio con il terzo gol di Joao Pedro, su un rigore concesso per mani in area. Dopo 5 minuti una sfortunata deviazione di Cepitelli causa l’autorete del pareggio della Roma

di Antonio Tore

E’ inutile entrare nei dettagli della cronaca della partita: la Roma ha avuto un possesso palla vicino al 70% ed ha costretto il Cagliari a difendersi, affidandosi al contropiede per alleggerire la pressione giallorossa.

Tuttavia la pressione della squadra romana non ha prodotto grossissimi pericoli per la porta del Cagliari, anche se, complessivamente, il portiere Olsen si è distinto per alcuni interventi risolutivi che hanno impedito ai giallorossi di segnare.

La difesa del Cagliari, ben supportata dai centrocampisti, ha retto l’urto della corazzata romana, costringendo spesso Dzeko a girare al largo dall’area piccola e tentare alcuni tiri e colpi di testa (la sua specialità) finiti fuori dallo specchio della porta.

La partita si è decisa in 5 muniti, il tempo trascorso tra il gol di Joao Pedro e l’autorete di Ceppitelli.

Grande tensione, soprattutto da parte giallorossa, in pieno recupero, quando Dzeko ha fatto da sponda con un colpo di testa verso Kalinic che ha tentato di avventarsi sul pallone che era protetto da Pisacane e con una spinta alle spalle del numero 19 rossoblù l’ha fatto scontrare con Olsen in uscita, sopsinegendo il pallone nella rete sguarnita.

Nè l’arbitro nè il segnalinee si dirigevano verso il centrocampo (come si fa per la convalida di un gol) e, quindi, il gol non veniva convalidato, tra le proteste veementi dei giocatori della Roma e di quanti presenti a bordo campo.

Il dopo partita è stato caratterizzato da violente proteste nei confronti dell’arbitro che ha mostrato un doppio cartellino giallo all’allenatore Fonseca e ad uno dei preparatori atletici della Roma.

Per quanto riguarda il Cagliari, è importante che la squadra abbiamo mostrato carattere e serenità nello svolgimento della partita, conscio delle proprie potenzialità.

Nonostante le pesanti assenze di Cragno e Pavoletti, bisogna evidenziare che la difesa del Cagliari ha subito appena 7 reti, collocandosi attualmente al quarto posto in classifica, mentre l’attacco, con 1o gol, si colloca al quinto. Niente male!

 

Add Comment