Cagliari:  al parco di Monte Claro  due giorni, dalle 9 al tramonto, animati da laboratori del gusto, forum, esposizioni, eventi sportivi

Nel fine settimana del 12 e 13 ottobre, nello splendido scenario del Parco di Monte Claro, si daranno appuntamento oltre cento espositori tra produttori di eccellenze alimentari, artigiani di prodotti naturali provenienti dalla Sardegna, florovivaisti provenienti da tutta l’Italia, associazioni e istituzioni ed esperti di livello nazionale.

Alessio Atzeni

Sabato 12 ottobre prende il via al Parco di Monte Claro di Cagliari la quarta edizione di Orti Arti e Giardini, la mostra mercato dedicata a produttori alimentari, artigiani e vivaisti provenienti da tutta Italia, nata anni addietro dalla collaborazione tra il Comune di Cagliari e Slow Food Cagliari, con la attuale condivisione da parte della Città Metropolitana di Cagliari e con la partecipazione del Coni.

Due giornate, dalle 9 al tramonto, con ingresso libero animate da laboratori del gusto, forum, esposizioni, eventi sportivi, spazi di convivialità ed altri eventi, per promuovere i temi del cibo buono, pulito e giusto, del verde e del paesaggio cari a Slow Food, condivisi dall’amministrazione comunale di Cagliari, che ha inserito la mostra mercato tra gli eventi indentitari della città, ed ora partecipati anche dalla Città Metropolitana di Cagliari.

Nel fine settimana del 12 e 13 ottobre, nello splendido scenario del Parco di Monte Claro, si daranno appuntamento oltre cento espositori tra produttori di eccellenze alimentari, artigiani di prodotti naturali provenienti dalla Sardegna, florovivaisti provenienti da tutta l’Italia, associazioni e istituzioni ed esperti di livello nazionale.

Ricco anche il programma di laboratori riservati ai bambini e dedicati alla scoperta del cibo, del mondo delle piante e della biodiversità, e agli adulti, che potranno scegliere tra tante opportunità sensoriali del gusto.

Per Slow food Cagliari promuovere la cultura del cibo buono, pulito e giusto significa infatti anche rafforzare i legami dei prodotti alimentari con i loro territori, valorizzando la memoria locale nell’ottica della salvaguardia della biodiversità, per una diversa qualità della vita fondata sul rispetto dei tempi naturali, dell’ambiente e del paesaggio.

Oltre a vivaisti e artigiani interverranno studiosi del mondo produttivo, universitario e delle istituzioni e addetti ai lavori che affronteranno questi temi attraverso esperienze, incontri e racconti prendendo in esame i concetti fondamentali che legano i valori del cibo con i paesaggi e il benessere tenendo conto dei rischi e opportunità originate dai cambiamenti climatici che incidono sulle attività e modo di vivere nel nostro territorio.

Daranno il loro apporto Raimondo Mandis – Fiduciario Slow food della Condotta di Cagliari; Gabriele Volpato – Università degli studi di scienze gastronomiche; Gianluca Cocco – Regione Autonoma della Sardegna- Direttore del Servizio SASI Assessorato difesa Ambiente; Marco Cau con Eugenio Cavalli e Daniela Ducato – La Casa Verde CO2.0; Andrea Ferraretto economista collaboratore Tuttogreen – La Stampa; A. Cuena, M. Porceddu, R. Picciau, M. Fois, G. Bacchetta – Università di Cagliari; Teresa De Montis – Studio dmc – Presidente Ordine Architetti; Guy D’hallewin – Giovanni Re – Giovanni Sulas CNR – ISPA e ISPAAM; Italo Vacca – Vivaista , Leo Minniti – Paesaggista del Vivaio I Campi , Milis; Annalena Cogoni, Alessandra Caddeo, Maria Cecilia Loi, Gianluca Iiriti, Michela Marignani – progetto Life ASAP; Susanna Magistretti – Presidente Cooperativa sociale Cascina Bollate, carcere Bollate; Monica Botta, – Architetto Paesaggista progettista di giardini terapeutici; Vittorio Farina – Università di Palermo esperto nella e la coltivazione di specie esotiche.

Ampio spazio sarà dato anche alle esposizioni in mostra curate dalle Istituzioni e Associazioni dall’Ente Foreste Sardegna, Agris, Agenzia Laore, La Voce delle piante, ANFFAS Cagliari e ai momenti dedicati allo sport promossi dal Coni Sardegna.

Le precedenti edizioni di Orti Arti e Giardini la prima al Parco di Monte Claro nel 2013 e la seconda e la terza al Parco della Musica nel 2015 e 2017 hanno registrato mediamente presenze per oltre 20 mila visitatori. L’edizione di quest’anno conferma il Parco di Monte Claro di Cagliari quale cerniera tra la città e l’area Metropolitana.

Slow Food Cagliari è un’associazione fondata nel 2004, promuove il patrimonio agroalimentare locale, svolge attività di educazione alimentare e ambientale nelle scuole e nelle manifestazioni di cui è promotrice (Laboratori del Gusto®, Master of Food®, Mostre-Mercato). Sensibilizza il vasto pubblico sui temi del cibo sostenibile, organizzando attività rivolte a soci e simpatizzanti, promuovendo l’in­contro tra produttori e consumatori per potenziare la filiera locale. Con le altre Condotte Sarde (le ramificazioni territoriali dell’associazione nazionale), sostiene i produttori alimentari di qualità, ne amplia la visibilità e rappresenta i valori nostrani negli eventi di livello internazionale promossi da Slow Food. Promuove i produttori sardi di qualità attraverso la nascita di Comunità del Cibo e Presìdi, individuando realtà produttive che rischiano di scomparire e sostenendole affinché emergano e rafforzino l’economia locale all’interno di una rete di promozione regionale, nazionale e internazionale.

 

 

Add Comment