Cagliari al quinto posto! Battuta la Spal 2-0

Nainggolan e Faragò, ciascuno con una storia da raccontare, regalano la vittoria alla squadra rossoblù. Il Cagliari batte nettamente la Spal e si arrampica fino al quinto posto in classifica

di Antonio Tore

Un gol per tempo, siglato da due giocatori che hanno una propria storia da raccontare, fanno sognare i tifosi rossoblù. Il Cagliari arriva al sesto risultato utile consecutivo e si installa al quinto posto nella classifica di serie A.

Nainggolan, autore di un eurogol da fuori area, aveva scelto di tornare nella città che lo avevo proposto al palcoscenico nazionale. Dimenticato lo sgarbo dell’Inter, il belga si è reso protagonista di una partita puntigliosa ed è stato decisivo nello scardinare la difesa della squadra di Ferrara al 9° del primo tempo. Nel secondo tempo il numero 4 rossoblù è andato vicinissimo al raddoppio, ma è stato il palo a negargli il secondo gol.

Faragò è stato la sorpresa di Maran all’inizio della partita. Il centrocampista, adattato a fare il terzino destro dello schieramento, si è rivisto in campo dopo l’operazione subita all’anca che lo avevano tenuto lontano dai campi di calcio per molti mesi. Il rientro era programmato per novembre, ma l’allenatore Maran l’ha visto pronto e l’ha buttato nella mischia. Partita attenta quella di Faragò e sempre in costante proiezione offensiva sulla fascia destra. Il rientro è stato, poi, impreziosito da un gol che ha spento le speranze della Spal.

Non si può, comunque, non parlare delle ennesima partita gagliarda di Nandèz che, rientrato da poche ore dopo la partita con la sua nazionale, è stato tenuto in panchina inizialmente, per essere protagonista dopo la forzata sostituzione di Castro. Con i suoi strappi veloci, il numero 18 rossoblù ha creato lo scompiglio nella metà campo  della Spal ed ha provocato diverse ammonizioni dei giocatori avversari che hanno dovuto ricorrere al fallo per fermare lo scatenato uruguaiano.

Bisogna citare, infine, anche il portiere Olsen che infonde sicurezza alla difesa con la propria reattività, anche in situazioni complicate. Secondo alcune statistiche, lo svedese neutralizza oltre l’80% dei palloni che arrivano nello specchio della porta. Non male per uno che non deve far rimpiangere l’assenza di Cragno.

I tifosi adesso sognano: il Cagliari si è affacciato in Europa Ligue e continuando con questo spirito gli obiettivi di celebrare degnamente l’anno del centenario della società sembrano alla portata.

 

Add Comment