Cagliari: tante speranze dopo L’Italian Cruise Day, forum annuale sull’industria delle crociere 

Adria Bono e Spyros Almpertis della compagnia Silversea, insieme con i rappresentanti dei tour operator Medov e Intercruises e l’agenzia Cemar, hanno preso parte ad un ricco programma di attività e visite, che ha consentito loro non solo di vivere in prima persona l’esperienza di alcune delle possibili escursioni

Redazione 

Fine settimana intenso e impegnativo quello di Cagliari Cruise Port, l’azienda che gestisce il terminal crociere di Molo Rinascita nel porto di Cagliari.

L’Italian Cruise Day, forum annuale sull’industria italiana delle crociere che ha avuto luogo lo scorso 18 ottobre a Cagliari, ha rappresentato infatti l’occasione per l’arrivo nel capoluogo sardo dei rappresentanti di molte compagnie di crociera e tour operator, alcuni dei quali hanno partecipato all’educational organizzato da Cagliari Cruise Port il 19 e 20 ottobre.

Adria Bono e Spyros Almpertis della compagnia Silversea, insieme con i rappresentanti dei tour operator Medov e Intercruises e l’agenzia Cemar, hanno preso parte ad un ricco programma di attività e visite, che ha consentito loro non solo di vivere in prima persona l’esperienza di alcune delle possibili escursioni nel Sud Sardegna, ma anche di essere consapevoli delle invidiabili caratteristiche infrastrutturali del territorio, che si avvale della presenza a breve distanza l’uno dall’altro di un porto – dotato di banchine in grado di ospitare perfino le grandi navi da crociera di ultima generazione – e di un aeroporto – che vanta un cospicuo numero di collegamenti diretti con numerose città europee ed extraeuropee. 

Se le passeggiate fra le romantiche vie del quartiere Castello, i simpatici giri in apecalessino, l’affascinante visita alle Saline Conti Vecchi e il tour dell’area de “Su Nuraxi” di Barumini e della pittoresca azienda vitivinicola “Cantine Su’entu”, oltre le straordinarie prelibatezze enogastronomiche del territorio, avranno saputo conquistare gli ospiti e se il lavoro di questi giorni avrà prodotto risultati concreti – in termini di nuove navi da crociera e di un maggior numero di passeggeri in arrivo a Cagliari – potremo verificarlo solo tra qualche anno. 

Resta il fatto che la promozione della destinazione crocieristica Sud Sardegna, attuata in stretta ed armonica collaborazione con Enti, Istituzioni e società private locali, è la prova del concreto impegno di Cagliari Cruise Port per lo sviluppo del mercato crocieristico locale.

Cagliari Cruise Port è entrata a far parte alla fine del 2016 del network di Global Ports Holding, il più grande operatore indipendente di terminal crocieristici al mondo con una presenza consolidata nel Mediterraneo, in Atlantico e nelle regioni dell’Asia-Pacifico, ivi compreso alcune importanti realtà di porti commerciali in Turchia e Montenegro. Con la recente aggiunta dei terminal crociere di Avana (Cuba), Zadar (Croazia), Antigua (Antigua e Barbuda) e Nassau (Bahamas), GPH gestisce un portafoglio di 17 porti in 9 diversi Paesi, nei quali si svolgono ogni anno più di 3.500 accosti di navi di tutte le Compagnie.

 

Add Comment