La “Torta di Carote”, creata in Norvegia   ma acquista la sua popolarità in Gran Bretagna

In America negli anni Sessanta era considerato un dolce classico, così tanto apprezzato da diventare un dolce considerato “ a tariffa standard” come il caffè o la torta di mele, ovvero in qualsiasi locale, bar o caffetteria il prezzo non variava.

di Ilaria Todde 

La Torta di Carote oggi è diventata un grande classico apprezzato da tutti grandi e piccini, conosciuta anche con il nome di Carrot Cake o Camilla.

La ricetta ha origini molto lontane, pare che venisse già prodotta in epoca medievale, durante il quale i prodotti dolcificanti erano rari e quelli presenti in commercio erano molto costosi accessibili solo alla nobiltà.

Ma è nella povertà che si sono sviluppate le migliori ricette, quelle più gustose che ci insegnano che tutto si può usare e ha un potenziale nascosto, in questo caso per sostituire la barbabietola da zucchero si iniziò ad usare le carote all’interno dei dolci, uno degli ortaggi con maggior contenuto di zuccherino, economica e facilmente reperibile.

Come accade per tantissime ricette anche la Torta di Carote ha alle spalle diversi paesi che dichiarano di essere il luogo di creazione e i primi ad averla creata. Diciamo che in linea di massima le fonti ci portano in Norvegia, qui la ricetta venne creata ma acquista la sua popolarità, la sua notorietà, in Gran Bretagna, dove diventò parte del razionamento quotidiano distribuito durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo la guerra, il gustoso dolce, divenne disponibile anche in tutto il continente americano.

In America negli anni Sessanta era considerato un dolce classico, così tanto apprezzato da diventare un dolce considerato “ a tariffa standard” come il caffè o la torta di mele, ovvero in qualsiasi locale, bar o caffetteria il prezzo non variava.

Un altra leggenda narra che la torta sia nata in America dal risultato di un eccedenza di produzione di carote in scatola a cui bisognava ovviare. Il signor George C. Page – un sviluppatore immobiliare, spedizioniere, imprenditore – impiegò dei fornai per creare una ricetta che permettesse di utilizzare tutto quel prodotto. Una volta elaborata la ricetta del dolce, essa fu riportata sulla confezione delle lattine di carote, così da favorire la diffusione del prodotto.

Nel 1970 alla ricetta classica venne aggiunto un tocco in più con la glassa al formaggio dolce, conferiva un sapore ancora più ricco e particolare, rendendo la torta unica nel suo genere.

Ricetta Carrot Cake

Ingredienti per la torta:

  • 4 uova
  • 250g di zucchero di canna
  • 200ml di olio di semi
  • 300g di carote grattugiate
  • 300g di farina
  • 16g di lievito per dolci

Ingredienti per la glassa:

  • 110g di burro
  • 80g di zucchero a velo
  • 300g di formaggio fresco tipo Philadelphia 

Procedimento per la torta:

  • Lavorare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
  • Aggiungere l’olio, la farina setacciata con il lievito e le carote grattugiate.
  • Versare il composto in una tortiera da 20 – 22cm precedentemente imburrata e infarinata.
  • Cuocere in forno statico a 160º gradi per circa un ora.

Procedimento per la glassa:

  • Lavorare il burro e lo zucchero a velo.
  • Aggiungere il formaggio fresco e amalgamare il tutto fino a quando non si otterrà una crema liscia ed omogenea.
  • Lasciarla riposare in frigo per circa un ora.

Assemblaggio:

– Togliere la torta dallo stampo, aspettare che si raffreddi per bene e ricoprirla di glassa con l’aiuto di una spatola.

 

Add Comment