Preistoria e Storia di Sardegna – 4° capitolo:  Il   Neolitico,  quando i sardi   diventano nazione

Il passaggio dal Paleolitico (Pietra Antica) al Neolitico (Pietra Nuova), fu lento e progressivo.  Gli uomini affinarono l’arte di lavorazione litica non più scheggiando grossolanamente ma perfezionandosi fino ad ottenere manufatti più rifiniti e taglienti quindi sempre più efficaci.

Nel periodo paleolitico l’uomo era costretto a praticare il nomadismo, al fine soprattutto di procurarsi il cibo con la caccia, fino a quando, forse per caso, capì che certi animali, conigli, polli, maiali, potevano essere tenuti in cattività e usati come scorta alimentare vivente e incominciò così a limitare la caccia, dedicando più tempo al lavoro vicino alla grotta senza allontanarsi più di tanto; ma una scoperta ancora più importante fece fare a quei primitivi un salto notevole di qualità nel modo di vita, questa scoperta era l’agricoltura. Guardate il documentario di Sergio Atzeni